FORSE C’E’ UNA SPERANZA…

You.jpgIl mondo dei “media” scatenato in precedenza nella crocifissione di Di Pietro  per il preteso insulto al Capo dello Stato, oggi TACE sull’archiviazione della denuncia nella quale viene scritto che “……consente di escludere che i riferimenti al ‘silenzio mafioso’ abbiano avuto quale destinatario non lo stesso oratore ma proprio il presidente della Repubblica”.   mentre mette in evidenza la notizia che : “.. L’ex ministro della Giustizia Clemente Mastella sarà candidato alle elezioni europee di giugno nelle liste del Pdl……. Il Popolo della Libertà e l’Udeur hanno sottoscritto un’intesa strategica “..”!!

Il simile scioglie il simile” (similia similibus solvuntur) !

E’ una delle leggi più note che risale agli alchimisti medievali, e che può essere applicata anche alla politica. Era più che logico che ci fosse un “apparentamento” tra due formazioni che la pensano allo stesso modo. Il clientelarismo è la base fondamentale di una mentalità di tipo “feudale” , Un Signore, che è anche padrone, concede la sua Catapult_1.jpgprotezione, per opera di un manipolo di arroganti prepotenti,  ad un popolo che si lascia spogliare anche del necessario per vivere, con malumore, ma senza alzare la testa. Anzi, se il bacio all’anello del Signore e Padrone permette di ottenere una pagnotta in più, china la schiena e si offre al tributo.  Non c’è morale che tenga, l’unica giustizia è quella di chi comanda. Chi si oppone viene “defenestrato”.  Le similarità tra i due gruppi si sprecano.. Certo non dispiace vedere che, anche se lentamente , avviene una migrazione dell’insolubile verso il solvente più adatto. Così l’altro solvente lentamente si purifica, pur se sicuramente qualche traccia dell’insolubile resterà nel primo, è legge chimica. Ma non provocherà danni. Forse c’è qualche speranza..

E la logica di comando ormai ha permeato l’aere. Quando c’è  qualcosa che non piace basta “smentire”, “negare”, “dire che non vale l’inchiostro con cui vien scritto”. Ad esempio il ministro della P.I., che dà l’impressione (dà solo?) di pirla2.jpgavere il carattere di una gelatina al lampone, alla contestazione del Consiglio Nazionale della Pubblica Istruzione, organo dello stesso Ministero, che liquida il Regolamento delle scuole materne, elementari e medie con alcuni giudizi molto severi come : «non coerente» con l’autonomia scolastica, «compromette l’efficacia dell’offerta formativa», «non garantisce pari opportunità di offerta e di scelta sull’intero territorio nazionale» e «renderà difficile soddisfare le aspettative delle famiglie sui tempi offerti dalle singole scuole», risponde dicendo che «il CNPI è un organo con funzioni meramente consultive, e che comunque mai ha accolto con favore una riforma scolastica perché è un organo conservatore, teso a difendere lo status quo».  Penso che la sddetta e il suo entourage  non abbiano neppure la capacità di intuire che le riforme del tipo in attuazione sono delle demenzialità generate solo in nome della “finanza” creativa del suo collega “ringhioso”, senza alcun interesse per la dequalificazione dell’istruzione generale. Del resto se una come lei è diventata ministro e altri l’hanno addirittura superata in grado, che te ne fai di una cultura, basta il pelo sullo stomaco e una totale flessibilità agli altrui desideri!

P.S.  ULTIME NOTIZIE !!!

Firenze, professoressa lo fa sospendere: lui picchia il figlio. Sedicenne denunciato

copertina web.jpgDal mio libro “Compro una vocale” : …” Quale processo ha portato le persone a rinunciare al  rispetto per se stessi, nella logica della polemica aggressiva, per tramandare alle generazioni future quel mondo in cui una madre dice del figlio stupratore e prepotente – “non lo riconosco”! Invece è proprio il prodotto della tua educazione, quella con cui hai concesso ogni capriccio, hai accettato indebite alzate di scudi, hai perdonato comportamenti irrispettosi, magari ridendo perché era un piccino che li imitava, e non hai  bloccato gli esempi familiari negativi o stigmatizzato quelli non familiari, come i mediatici, non hai “visto” crescere il tuo bambino, perché distratta dalle luci di un benessere artificiale, non hai saputo ascoltare, ed hai bevuto dal calice delle bugie senza battere ciglio, perché è più facile credere alla menzogna che appurare la verità ed affrontarla….”.(data di pubblicazione 2007).

Torino, ragazzini giocano a darsi fuoco mentre un amico li filma: uno è grave

Pubblicato il 15/11/2006 : …”..La corretta prospettiva da cui guardare l’episodio è partire dall’ultimo punto, cioè “tra i filmati divertenti”. Negli ultimi tempi alla televisione proliferano i programmi in cui si fanno scherzi di cattivo gusto per il solo scopo di divertire la platea, senza pensare che questo abitua il pubblico più “fragile”, sia per fascia d’età che per livello culturale, ad un comportamento non consono alle regole della convivenza sociale. Quando poi, un comportamento similare viene perpetrato,  si disserta con tono indignato sulla scelta di “divertente” per una brutalità scorretta compiuta da adolescenti….”.♫♫..C’era una volta un re..

IL GAZZETTINO.it

 

Treviso. Gentilini alle giovani coppie:«Ho bisogno di bimbi “razza Piave”»  Appello choc del vicesindaco: «Gente nostra, quella che deve comandare la città»

…si ricomincia con la “razza pura” e le epurazioni?

FORSE C’E’ UNA SPERANZA…ultima modifica: 2009-02-15T13:07:00+01:00da serenity48
Reposta per primo quest’articolo

13 pensieri su “FORSE C’E’ UNA SPERANZA…

  1. Ciao Anna, grazie del gentile, sostanzioso e prezioso commento
    E come al solito complimenti per il tuo post, anzi stracomplimenti: mi informi di notizie che mi sarebbero sfuggite. Incredibile quella dei bimbi “razza Piave”. Ho grande ammirazione per Basaglia, però talvolta mi vien da pensare che per qualcuno sarebbe bene riaprire, almeno provvisoriamente, una struttura manicomiale
    Ciao, buona settimana.

  2. Cara Anna io credo, ed ogni giorno che passa ne sono sempre più convinta, che in Italia ormai non ci dobbiamo meravigliare più di nulla, non ci sono più valori e tutto ormai è permesso , incominciando dai nostri politicanti e finire all’ultimo cittadino di questo nostro malandato paese.

    Un saluto e buona settimana!

  3. non sono ancora scomparso, per adesso…le notizie che riporti sono tutte terribilimente vere…..ma ve ne sono altre che non sono nemmeno riportate, guarda il mio blog!!a proposito di 626, venerdi in ufficio siamo rimasti chiusi fuori e chi era dentro non poteva uscire. al 25°piano dell’ufficio tecnico…..non ci sono parole…..le porte di emergenza non funzionano perché….non hanno le maniglie!!!!
    p.s. chi ha una maniglia???

  4. Non sono d’accordo sul popolo che si lascerebbe spogliare nel “malumore”… niente malumore Anna, i nostri connazionali (e non aggiungo alcun aggettivo per decenza) sono ben contenti di vivere sotto il giogo del signore, ultimi arrivati i sardi.
    Patti lateranensi? Ora che ci penso siamo davvero in pieno ventennio…

  5. weeeeeeeeeeeee ennaaaaaaaaaaaa ocio sai? nno mi toccare la razza piave che sono cavalli di razza tosta sai? essi perchè il cavallo razza piave è tosto sapevi che è una razza di cavalli?

  6. Ciao Anna, il tuo commento al mio post è davvero interessante, una chiave originale, o almeno poco usata, che condivido appieno.

    In riferimento ad un precedente commento:
    bue?
    ignorante?
    servo?
    imbecille?
    peggio?
    Grazziaddio esiste la minoranza.
    Ecco, il rispetto, la democrazia.
    Intuisco cosa ci riserverebbe un futuro a parti inverse, e non mi piace affatto, se queste sono le prerogative.
    Un pò di lucidità, di realismo, di analisi dei fatti, non guasterebbe.
    Bipartizan. (si scrive cosi?)

  7. le maniglie dell’amore??? quelle che ho io sono di un modello supersviluppato!!! sai oggi che hanno fatto i cervelloni? per non rischiare di rimanere chiusi, hanno smontanto completamente la serratura. comunque tanto valeva avere un sindaco cinese e tutta la giunta presa nei campi rom

  8. Ciao Serenity. Comincio a pensare che sia necessario capire a fondo questo “popolo” italiano. La tua “lezione” di storia mi sembra ottima ma anche Luk non dice male!! Non ci capisco più nulla, il mondo sta girando in un modo per molti incomprensibile, eppure… guardo la Sardegna e non capisco. Guardo la sinistra e non capisco. Denunciare, quello che sembra lampante, per molti non ha senso, per altri è motivo di orgoglio. Che popolo siamo?

    Ciao, ti auguro un sereno fine settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *