CHE V’ASPETTAVATE .. MARGHERITINE?

9d69ceb4951c0aeac6eb572e54560d24.jpgContinuo a stupirmi dell’ irrazionalità della gente, specialmente di tutti quelli che hanno sostenuto a gran voce (e voto) la coalizione di governo e che oggi si scagliano contro “le frange dell’estrema destra” che esercitano la loro pretesa supremazia sui “diversi” e sugli “oppositori”, e contro i poliziotti che pestano la popolazione, contro chi da fuoco ai cassonetti o, indifferentemente, agli zingari.

Ma che s’aspettavano? I famosi fiori nei nostri cannoni?

Osservando le cose con un normale distacco si può vedere che tutto era largamente prevedibile.

L’avvento a ruoli di governo da parte della destra  che solo pochi anni fa era definita estrema, ha legittimato coloro che son rimasti legati ad una ideologia oltranzista a sentirsi  nel giusto e nella legalità. Poco importa se emerge una condanna morale da parte di chi ha ruoli istituzionali, chi agisce lo vede come parte del gioco necessario per confermare la supremazia.

Il problema delle immondizie, arrivato al quattordicesimo anno di vita cioè all’adolescenza ormai, fd425aa849e9a9bb7d25e08fbe579e08.jpgè totalmente irrisolvibile se non con decisioni drastiche che vanno sicuramente contro gli interessi della popolazione, ma non c’è scampo visto anche che i maggiori responsabili del degrado invece di essere nascosti in una caverna, di quelle che abbondano nei sotterranei di Napoli, per non aver fatto il loro dovere e per essere in molti casi  indagati o addirittura condannati per reati vari, sono ancora attaccati alle loro poltrone quasi avessero la colla sotto le terga.

Lo scontro fisico che ne deriva  avviene con le forze dell’ordine e non con quei “bei signori” che hanno giocato sporco per anni, ed è fomentato da chi vede la possibilità di lucrare nuovamente, e benedetto da una piramide di delegati, adeguatamente e profumatamente pagati, che ha vertice nelle sale del comando istituzionale.

Personalmente userei le ruspe per raccogliere l’immondizia  nelle strade e trasferirla nei giardini delle ville dei suddetti signori , nelle loro piscine, nelle loro auto di lusso.

Nell’ottobre del 2006 ho scritto un “articolo” sullo stesso argomento e dicevo :

“….Facciamo il punto della situazione:

discariche non le vogliono perché puzzano,

termovalorizzatori neppure perché inquinano,

per la raccolta differenziata ci vogliono volontà, organizzazione, senso civico, e addestramento familiare, specialmente nei confronti delle persone cronicamente distratte,

perciò i rifiuti, che non possono essere raccolti, vengono  accumulati per le strade e bruciati con tutti i cassonetti!….. ……………Allora qual è il dilemma? E’ la volontà di operare una scelta con correttezza ed onestà, senza lasciarsi prendere la mano da catastrofismi, giustificati solo dalla  sfiducia nell’onestà delle istituzioni.

L’incoerenza riguarda il discorso che non è possibile avere la botte piena e la moglie ubriaca. La gente sta abbattendo il consumo di mozzarelle di bufala per via degli inquinanti….senza pensare che la quantità che potrebbe essere assunta è irrilevante, poiché non penso che qualcuno si mangi quotidianamente chili di latticino! Ed in ogni caso ogni giorno alleva i propri “cuccioli” con merendine, cocacola, snak  e dolciumi vari, ed (occasionalmente ?) alimenti da fast food, sui quali ci sarebbe da indagare parecchio, che sicuramente son più dannosi della mozzarella!

La gente protesta contro l’installazione delle antenne per i ripetitori delle compagnie telefoniche, poi sbraita se, attaccata al cellulare ore ed ore, “non c’è campo”!

La gente non vuole le centrali nucleari, né quelle a combustibile fossile  né altre, però si arrabbia come un a jena se rimane al buio per l’interruzione del flusso della corrente, che compriamo dallo stato confinante, il quale 29da78fc06dae9cd0c74fe18ae085f9b.gifha messo le sue centrali nucleari proprio ad un tiro di schioppo dal nostro paese. (in immagine le centrali nucleari della Francia) ………

……… Dalla mia esperienza di vita ho tratto la conclusione che è impossibile accontentare tutti, ed ogni decisione, con i suoi pro ed i suoi contro, deve essere presa con coraggio e determinazione, assumendosene i rischi. Il cercare di mediare, il tentennare nelle scelte equivale al continuare a girare con la macchina intorno alla rotonda, rischiando un incidente per le manovre di falso imbocco di una delle strade e successivo ripensamento, e proprio questo è quanto ho percepito nel leggere la stampa on line.” ………

cad056eb5b9806c399556fafe6983109.jpgCos’è cambiato?.. Nulla

Che si arrivasse a quanto sta succedendo? .. Logico!

Prossima fermata?..  L’isola dei Famosi per distrarci un po’!

CHE V’ASPETTAVATE .. MARGHERITINE?ultima modifica: 2008-05-26T20:33:12+02:00da serenity48
Reposta per primo quest’articolo

19 pensieri su “CHE V’ASPETTAVATE .. MARGHERITINE?

  1. Altro che margheritine!!!Scelte, per dolorose che siano, ma scelte. Senza scelte non c’è scelta: l’escalation del malcontento e l’ingestibilità della folla bizzarra che non conosce più ragioni e responsabilità.
    Ciao Cristiana

  2. Beh, se vai all’Isola dei Famosi, vengo con te…!!!
    Ahahahahahahahahahah! Commare’ sei UNICA! Bacio.
    Patty
    P.S. Era ironica la battuta commare’…nun me corre dietro cor battipanni…

  3. Eh questione dura da risolvere. E’ giusto che ognuno faccia valere i propri risentimenti, ma la memoria mi dice che anche con governi non certo di estrema destra molti manifestanti “insistenti” si sono presi razioni di botte: ricordo ad asempio quelle che si son prese gli allevatori in protesta per le quote latte.
    Notte, Giorgio.

  4. Grazie umilmente e profondamente per l’acquisto del mio libro.
    Troverai una parte importante di me lì.
    La scrittura per me è importante da sempre, direi che mi si è attaccata addosso all’atto della nascita.
    Fammi sapere quando l’avrai letto che ne pensi.
    Non mi aspettavo neppure io la storia di Televita…e devo dire che è stato piacevole.
    Per sette minuti sono stata l’autrice…la poetessa, la scrittrice e in quei sette minuti ho sentito che il titolo di poetessa potrà anche essere temporaneo (questo lo deciderà la vita), ma che lì in quel momento e in relazione a quel libro era pur sempre mio e che a conferirmelo era una persona titolata a farlo.
    Un bacio Cristiana

  5. Credo che questa volta abbia parlato bene e al di sopra delle parti il nostro Presidente della Repubblica, mi riferisco al discorso fatto in questi giorni, non so’ se hai avuto occasione di sentirlo.
    Una buona domenica

  6. La mia vita è fatta di realtà è quella più grossa è che io amo alla follia… ma amo qualcuno che non capisce la mia anima e mi succhia tutte le energie… Vorrei fosse una semplice fantasia… non soffrirei così tanto. Comunque rimane il fatto che sono una donna positiva e questa mia gioia di vivere non me la faccio togliere da nessuno. Mi spiace che ci hai letto invenzione. Il mio blog è uno dei pochi posti dove posso essere completamente me stessa… qualsiasi sia il mio stato d’animo. Un abbraccio Titti

  7. Anna cara
    domani ho gli scrutini…sapessi come ci sto male di fronte a questo atto burocratico…che assomiglia fin troppo ad una resa dei conti. Sono quasi dieci anni che faccio scrutini e le logiche dello scrutinio nella loro irrazionalità mi appaiono sempre così insondabili, a volte l’esito è scontato, altre volte prevale l’onda dello sdegno, ora quella del buonismo, non sempre quella del buon senso. Staremo a vedere!
    Sono stanca come immagini, perciò ti saluto e perdonami lo sfogo sciocco…ma so che dall’altra parte c’era un buon orecchio.
    Cristiana

  8. *Questo invito è valido solo per gli amici speciali *
    =====================================

    * Anna * ti aspetto per una fantastica festa sul mio blog!!!
    Gabriella

  9. Mamma mia che faticaccia…lunedì seconda tornata…
    Innovazione sperimentale…debiti anche da noi, sono arrivati finanziamenti che si è deciso di dirottare sull’area prevenzione del disagio, così per la prima volta siamo alle prese con la probabile istituzione dei corsi di recupero pomeridiani, non ti immagini che confusione peggio che andar di notte
    Cri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *