ATTENTI AL “PAPAGNO” IN ARRIVO.. !!

Povera Italia, a forza di pronunciare l’incitamento divenuto partito stiamo scivolando nel guano, ma ld6764ef8c676d3bc8ed049f071b8b16c.jpgo si fa con un sorriso, visto che l’imbonitore di turno ritto in tutta la sua possanza, ottimo allievo del collega celodurista, gonfia i muscoli, tutti meno uno in questo caso, e tuona affacciato al solito palchetto di fronte alla platea che andrà a raddrizzare quel che in sua mancanza si è storto.

“..Rispetto a due anni fa, quando l’ha lasciata da premier, la vede “senza smalto“. Per questo, tuona, ha bisogno di un “drizzone“. E a darglielo, assicura, sarà lui. “L’Europa è arretrata e io vado a ricostruirla” …”

Un drizzone? Che diamine è? Deriva dal verbo drizzare? E’ un succedaneo del “cartone” del vernacolo  romanesco?

Mon Dieu! Se non fosse deprimente l’arroganza del pensiero di potersi ergere a “ricostruttore” dell’Europa, forse non mi scomoderei a commentare la cosa, ma ancora una volta si prospetta per L’Italia una figura decisamente barbina.

Si leggono le cronache da Bruxelles con il patema di ritrovare qualche invito a comparsate in film sui campi di concentramento, o commenti sulle avvenenze o antiestetismi di qualche gentile membro di sesso femminile. Si spera sempre che non chieda di portare crostate o simili alle signore..

Ed intanto per non perdere l’abitudine viene rinnovata la solita solfa delle teorie persecutorie della magistratura : “«Contro di me solo accuse false. Lo giuro sui miei figli»” Non vorrei essere uno dei suoi figli,  vedi mai che…

Tanto per cambiare argomento sui giornali appare “la scoperta del secolo” riguardante la scuola :

Scuola, inchiesta: debiti dimezzati in quattro mesi Crollo dei debiti E’ stato criticato e in qualche caso anche boicottato, ma il giro di vite dato al recupero dei debiti ha prodotto i suoi frutti: i debiti formativi in appena quattro mesi si sono dimezzati dal 42% al 22,9%.”

Altro se ci credo, anzi lo avevo previsto!

Si elogiano i corsi di recupero, ma mi gioco i calzini (sinceramente ho notizie di prima mano in merito) che la maggior parte delle insufficienze sono state sanate per forza, cioè :

Raga, domani faccio il compito di recupero e metto gli esercizi di fine capitolo che abbiamo svolto. “

Se non sei tutto scemo ti dai una regolata!

Infatti aumentano i promossi sia ai licei che negli Istituti Tecnici e negli Istituti Professionali addirittura raddoppiano… guarda caso..

Tanto per chiuder in bellezza sto ancora ridendo per l’articolo di Mariano Maugeri apparso oggi, 20 giugno 2008,  su ILSOLE24ORE.COM > Economia e Lavoro dal titolo :

” RIFIUTI: ARRIVANO GLI «PSICOLOGI DELLA MONNEZZA» “.

E adesso chi glielo dice ai napoletani che oltre ai mille angeli della monnezza che arriveranno in città a giorni, Guido Bertolaso ha bussato alle porte della federazione psicologi per i popoli per arruolare 300 psicologi che scenderanno a Napoli nei mesi luglio, agosto e settembre? …” Il bello è che “Il verbo scendere non è casuale” perché le associazioni di volontariato degli psicologi sono tutte del centro-nord.  40bc56d81b4a20c19991c19ab245e619.jpg«Non si tratta di sostituire i netturbini nella raccolta dei rifiuti, ma di partecipare alle iniziative informative, culturali e di sensibilizzazione che accompagneranno l’avvio della raccolta differenziata presso la popolazione». Mi domando se c’entra il “celodurista e company”.La ciliegina sulla torta è nel bando  che dice “Se pensi di poter essere tra questi 300 coraggiosi…” Ecchecavolo di opinione hanno di quanti vivono al disotto della linea del Po?

Signùr.. perdona loro perché, anche se sanno quello che fanno, son talmente pirla da non nascondere la loro arroganza e correre dritti verso la catastrofe. Però , ti prego, evita di farci finire tutti nella stessa mer..!

Amen.

ATTENTI AL “PAPAGNO” IN ARRIVO.. !!ultima modifica: 2008-06-20T20:14:22+02:00da serenity48
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “ATTENTI AL “PAPAGNO” IN ARRIVO.. !!

  1. Il tempo è tiranno, ammetto ho scorso sommariamente il post, lo rileggerò con calma spero nel weekwend al massimo lunedì, quanto basta per sintetizzare che la commedia è stata breve.
    “Stasera si recita a soggetto, giù la maschera che non occorre”- parola di capocomico.
    Cristiana

  2. weeeeeeee sani anna, magaroi non sarà “lui” ma se qualcuno la rocostruisse davvero questa sgangherata europa non sarebbe una brutta idea no? hasta luego bellaaaaaa

  3. L’unica gioia ricevuta da queste elezione deriva dal fatto che la LEGA ha dominato in tutto il nord e che la sinistra è scomparsa come è giusto che sia!!!
    Vuol dire che sempre piu’ persone hanno capito che solo la LEGA puo’ migliorare le cose come stanno oggi in italia …
    Gente come Prodi e Berlusconi sno solo da … (mettetci voi quello che vi pare)

  4. Cara Anna, se nel tuo diario affronti tanti argomenti in un colpo solo, vuoi la nostra fine, perchè il senso di accerchiamento e di soffocamento ci travolgerà.
    Ma voglio provocarti aggiungendone qualcuno anch’io: la tessera di povertà (elemosina, non diritti), pagata dai petrolieri che aumenteranno la benzina, la rinegoziazione dei mutui, che non aumenteranno nell’importo mensile, ma nel numero di mesi, se non di anni, l’aumento dei soldati in Afghanistan, con tanto di tornado, per non dire delle brutture sull’immigrazione. Forse il nostro amico Fabio, fan della Lega che ci salverà, potrebbe spiegarci le botte agli spagnoli (terribili invasori?) che festeggiavano in Piazza del Duomo a Milano una sacrosanta eliminazione di una banda di buzzurri, ricchi e scopat…o il fatto che a Torino altri brillanti difensori del suolo patrio, in occasione della vittoria sulla Francia hanno creduto bene di asportare le targhe delle macchine francesi, parcheggiate nelle vie. E’ bene che tutti conoscano questo nostro popolo ospitale, guidato da un ometto che va in Europa a cambiare musica, ispirato dalla Lega, salvezza dell’Italia!
    Quando mai finirà questo scempio? Quante maledizioni dovremo mandare ai nostri esangui oppositori, tutti dediti ai litigi fra di loro? Ciao, cara Anna, grazie di esistere, a presto
    Carlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *