SE NON FOSSE TRAGICO..RIDEREI

Allora…

Dopo l’invito a sposare qualcuno di danaroso, dopo quello di essere “domina”, cioè tradotto in più moderno linguaggio “stare a casa a fare la calzetta” o più modernamente le crostate, dopo la elegantissima uscita che “le donne in politica le vede orizzontali” (forse perché in piedi o non ci arriva o non ce la fa più) , adesso ci infila il gesto del mitra per zittire una giornalista che s’impicciava dei fatti dell’amico Vladimir, (letto su “Le Figaro”   : Per un articolo sullo stesso 01518cfcc6342c23c16e5fab5081196e.jpgargomento sembra che un giornale russo sia stato “sospeso” dalla pubblicazione)  seguito dall’invito alla donzella di far parte delle comparse ai suoi prossimi spettacolini.

Come si dice tanto per farci ricordare i vecchi bei tempi delle corna o della “ravanata” ai gioielli di famiglia…

Poi vien fuori che dal solito summit nella villa padronale con il sorridente “premier leghista” si prospetta come “vicepremier” il politico che ha in passato prospettato il “Maib7a6e1bb219ffb7b61ee8259b50174df.jpgale-Day ”, e amante com’è di quella specie animale  che suggeriva di farli pascolare nei prati liberi intorno a città e paesi a cominciar dal suo…chissà perché visto che ingrasserebbero meglio se tenuti nelle porcilaie. Lo stesso ex ministro coautore della legge elettorale “Porcellum” da lui stesso definita «una porcata» . Lo stesso che “Ministro in carica”  ha indossato una maglietta blasfema per i mussulmani generando una violenta protesta davanti al Consolato Italiano di Bengasi, in Libia, che ha portato alla morte di 11 manifestanti.35e4383d51757eb0678247522f49a194.jpgCome se non bastasse , guarda caso tra i nomi prospettati per i vari ministeri volano alti uomini ed uomini, alle donne solo qualche “senza portafoglio” di nome altisonante, ma di scarso valore.

Allora mi permetto di dare un paio di suggerimenti, perché non istituire un Ministero o almeno un segretariato al coordinamento della preparazione delle crostate ed affidarlo alla “rossa con la giarrettiera” ?8231c337454eb5597e51eb90fd855b3a.jpg

 Per il Ministero della Pubblica Istruzione (sinceramente decaduto in Pubblica Distruzione) ci vedrei bene la bionda De Filippi , incensata dai media per l’autorevolezza della sua scuola.

Per chiudere la passerella sarebbe bello che si formasse una cordata con alla testa Ciarrapico ed altri imprenditori italiani in odor di santificazione politica per “salvare” la compagnia di bandiera, dal cui stato di immersione nei liquami resta fuori solo quella, la bandiera cioè, perché hanno di anno in anno allungata l’asta!

e8b06dd3e5549f73e803dc5307176d34.jpgSpero che nei prossimi mesi non mi venga chiesto un canone  per il pagamento del biglietto per lo spettacolo tragicomico a cui sto assistendo impotente.

SE NON FOSSE TRAGICO..RIDEREIultima modifica: 2008-04-22T19:00:00+02:00da serenity48
Reposta per primo quest’articolo

18 pensieri su “SE NON FOSSE TRAGICO..RIDEREI

  1. Sono in ritardo lo so, ma come si dice meglio tardi che mai 🙂 Gustosissima la tua favola, anche se per farmi digerire l’indigesto presente, nemmeno l’idraulico liquido:-)
    Per la miseria, con la fortuna che ho mi sa che mi conviene mettere da parte un diecino (dici che basta?) al giorno, che se come dici, poi arriva il canone, almeno non devo andare dallo strozzino per pagarlo.

  2. Per il momento siamo costretti a tenercelo/i. Hanno fatto di tutto per farlo/i ritornare. Continuo a seguire le trasmissioni televisive dove spiegano i loro progetti. Spero solo che i danni alla fine siano contenuti, tanto vada come vada, paghiamo noi.
    Un bacio!
    Sgnaps

    Mia Nonna di Roma mi diceva sempre: RIDENDO E SCHERZANDO SI DICE SEMPRE LA VERITA’.

  3. Se mi mandi la De Filippi come ministro….in classe io sostituisco alla pianificazione il palinsesto e per la classe richiedo l’uso di una casa dove torturare con lezioni individuali i miei alunni che si sfidino in prove duello in una verifica dal signifcativo titolo di Amici.
    Ciao Cristiana

  4. te lo faranno pagare…non si vede più nulla gratis ormai.
    Sempre agguerrita eh?
    Silvietto non doveva dire quelle cose sulle donne…ha scatenato una reazione fatale.
    Saluti da un sarcastico Giorgio che apprezza le tue opere.

  5. Cara Anna, come sempre pungente e veritiera. Temo purtroppo che il canone per il biglietto alla tragiccommedy lo stiamo gia’ pagando e salato, forse ci faranno pagare anche le continue repliche
    un salutone

  6. Siamo un popolo di creduloni, ha illuso che avrebbe tolto il bollo auto, e l’ici.
    Sua Maestà si è messo a cavallo e sta mettendo le mani su ALITALIA con il denaro pubblico.Altro che cordata di imprenditori indagati..
    Ma tutto il denaro che ci vuole per salvare una compagnia fatta fallire per colpa dei politici ad occupare raccomandati nullafacenti.
    Il vero supporto dell’economia italiana viene dagli artigiani e piccole imprese.
    Si sono chiesti Quante se ne possono salvare.Altro che federalismo del C…. di Bossi maroni e arrampicatori sociali

  7. Mutande di ghisa? Io le ho finite. se possono servire ho una buona scorta di veli pietosi. Ogni tanto ne calo qualcuno. Poco fa ho sentito uno spezzone di un’ intervista al nostro prossimo presidente del consiglio e mi sembra, dico sembra perchè stento a credere alle mie orecchie, che abbia dichiarato che bisogna CAPIRE I RAGAZZI DI SALO’. Per non sbagliare sono corso in bagno a vomitare.
    Un bacio!
    Sgnaps

  8. Voglio ricordare che: L’apologia del fascismo è un reato previsto dalla legge 20 giugno 1952, n. 645 (contenente “Norme di attuazione della XII disposizione transitoria e finale (comma primo) della Costituzione”), anche detta “legge Scelba”, che all’art. 4 sancisce il reato commesso da chiunque “fa propaganda per la costituzione di una associazione, di un movimento o di un gruppo avente le caratteristiche e perseguente le finalità” di riorganizzazione del disciolto partito fascista, oppure da chiunque “pubblicamente esalta esponenti, princìpi, fatti o metodi del fascismo, oppure le sue finalità antidemocratiche”.

    Vorrà dire qualcosa tutto ciò?
    Sgnaps

  9. Cara Annamaria, ti avevo promesso una visita ed eccomi qui.Ma ti scriverò in futuro solo se non mi chiamerai più ingegnere e mi darai del tu. Devo entrare in sintonia con questo tuo, a prima vista, magnifico blog e ciò richiederà un po’ di tempo. Per adesso grazie per avermi apprezzato e avermi scritto. Se vuoi c’è un nuovo post sul blog di Robinedizioni e riguarda l’ostensione di padre Pio… Buona notte

    Carlo

  10. Ciao, proseguo nella lenta lettura. Ho imparato che ti piace giocare con le parole. Hai ragione, ho scoperto questo gioco 6-7 anni fa e mi ha cambiato la vita!
    In bocca al lupo alla figlia quasi ingegnere!
    Buona notte
    Carlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *