La Vera Droga dell’uomo è il Potere

·        Italia – 15.08.2006
Brescia:  
Hina, una ragazza d'origine pachistana sgozzata dal padre per "non farla diventare come le ragazze di qui"….
·        Turchia :
Turchia – 27.7.2006
Andate e modernizzatevi
La Turchia , sotto pressione dell'Unione Europea, elimina dai dizionari i proverbi contro le donne.
 ( Spariranno così adagi come "a un buon cavallo basta poco cibo, così come a una buona donna basta un paio di mutande", o "la schiena di una donna non va lasciata senza bastonate, e la pancia non va lasciata senza bambini", o ancora "come non è buono il mais raccolto dopo agosto, così non è buona la donna che si alza dopo il marito". Frasi possibili ancora oggi, magari solo per scherzo.) (http://www.peacereporter.net in "storie")
·        Rep Dominicana – 30.6.2006
Vita da clandestina – 
La storia di una ragazza haitiana salvata (n.d.r. momentaneamente) dallo sfruttato sessuale nella Repubblica Dominicana (http://www.peacereporter.net in "storie")
·        Guatemala – Città del Guatemala – 20.6.2006
Strage di donne
Guatemala, 135 donne ammazzate in cinque mesi. Ma le forze di polizia non indagano (http://www.peacereporter.net in "storie")
·        Stati Uniti d'America – 07.3.2006
Usa, diritti a rovescio
Amnesty denuncia: nelle carceri statunitensi soprusi e violenze ai danni delle donne (http://www.peacereporter.net in "storie")
·        India – 29.10.2005
Morte per dote
In India ogni anno centinaia di spose rischiano la vita (http://www.peacereporter.net in "storie")
·        Messico – 26.10.2005
Delitti al confine
Donne che scompaiono in Messico: serial killer, film porno o traffico di organi? ( http://www.peacereporter.net in "storie")
·        Brasile – 12.7.2006
L'inferno dei minori
Perseguitata dalle autorità di San Paolo perché denuncia i maltrattamenti ai minori in carcere (http://www.peacereporter.net in "storie")
·        Gran Bretagna – 09.7.2006
L'esportazione dell'odio
Anche in Gran Bretagna i "senza casta"  indiani sono discriminati dai loro connazionali. (http://www.peacereporter.net in "storie")
·        Stati Uniti d'America – 13.8.2006
Usa, le bugie dei consultori
L'87% dei centri finanziati dallo Stato dà informazioni fuorvianti alle ragazze incinte (http://www.peacereporter.net in "storie")
·        Libano – 06.7.2006
Schiave d'oriente
Segregate e sottomesse, il lavoro delle donne asiatiche nelle case libanesi (http://www.peacereporter.net in "storie")
…………………
L'elenco non finisce… La lettura pesa sul cuore più di un macigno. Violenze, sopraffazioni, sfruttamento, diritti inalienabili calpestati. Questo avviene, come si evince dall'elenco, in tutto il mondo, nascosto, mistificato, giustificato da ideologie perverse, spesso passate per "volontà divine", ma frutto solo di quella maledetta arroganza che permette ad un essere umano di sentirsi "superiore" nei confronti di una qualsiasi forma di vita, della sua stessa specie o di altre, della sua stessa cultura o di altre, della sua stessa stirpe o di altre.
Penso spesso alla barbarie delle mutilazioni fatte per motivazioni religiose, e mi chiedo come possa essere plausibile che una società, pur non evoluta, non ragioni sulla completa inutilità di tali pratiche, nate e finalizzate, sempre e solo, all'affermazione di una supremazia, e dunque ne interrompa  la consuetudine.
Ma la vera droga dell'uomo è il potere. Non importa se sia esercitato su di un animale, su di un suo simile o su di un popolo, l'importante è comandare! Maggiore è la pochezza d'intelletto e maggiore è la smania di potere. Ognuno ha sperimentato, sulla propria pelle, un "capo" tiranno, e gli effetti che tale tirannia ha sul procedere del lavoro, perchè le regole imposte distano dalla logica come l'uno dall'infinito!
L'arroganza della pretesa superiorità si chiama "razzismo", termine che, per quanto mi riguarda, ha perso la connotazione originale, cioè "differente  razza", configurandosi in quella di "insolente ignoranza, presunzione e bigotto estremismo, non importa in quale campo applicato".
Il delitto di Brescia, o quello di Milano (credo), in cui un uomo è stato ucciso da un compagno solo per essere stato ritenuto un cattivo mussulmano, non fanno altro che indurre le persone verso un istintivo "razzismo" etnico-religioso, che sicuramente si concretizzerà in atti di rifiuto, di apartheid, di non integrazione.
Il cammino verso la giustizia,e la logica della parità tra tutti gli esseri umani, è ancora lungo, ma sarà impossibile finché il mondo sarà governato dall'interesse di pochi, che giocano con la vita di milioni di persone con l'indifferenza della loro ottusa arroganza, aiutati da tanti che, con la loro stupidità, si accontentano di apparire potenti, mentre sono solo le suole delle scarpe di chi li comanda.  

La Vera Droga dell’uomo è il Potereultima modifica: 2006-08-15T19:24:30+02:00da serenity48
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “La Vera Droga dell’uomo è il Potere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *