NIENTE SILENZIO!!

Nel blog    INTERMEZZI (http://blog.virgilio.it/inter mezzi )  ho trovato un post che dice :
"…. Questo blog intende osservare un giorno di lutto con il silenzio, indicato in questo modo: tre puntini in parentesi

(…)
Chiunque desideri partecipare al lutto è invitato a lasciare un commento con lo stesso messaggio. Lo stesso silenzio: tre puntini in parentesi (…).  ".
 Non Sono d'accordo!
No!!! Niente silenzio, ma URLA di rabbia, non solo per Tommy, ma anche per tutti quei bambini che non riescono ad esserlo per colpa di adulti senza morale, senza pudore, senza pietà!!
Urla per i bimbi soldato; Urla per i neonati nel cassonetto; Urla per le piccole vittime della violenza quotidiana nel silenzio omertoso delle famiglie! Commercio sessuale, commercio d'organi, commercio di schiavi… niente silenzio! URLA!!!
Quest'ultimo fatto di cronaca è solo… l'ultimo!
Come possiamo rispettare una specie che uccide i propri simili, solo se più deboli!
Sono anni che urlo, ma  sembra io non abbia voce…..
Se questa sera in TV, invece di giocare a chi perde la pazienza per  primo, i due leader, che da mesi riempiono le nostre orecchie di grida scomposte, o di parole misuratamente scandite, discutessero pacatamente, con l'intenzione di trovare una linea di comportamento comune, per risolvere i problemi di questa società, formata da gente stanca di essere trattata come se non esistesse, salvo poi venir usata come bandiera per rivendicare il diritto di scelta nel proteggere i propri interessi.
Se provassero a far rinascere uno Stato capace di difendere i propri cittadini, di sostenere e rispettare la giustizia, di rispettare le leggi che esistono, prima di farne di nuove, di aiutare le crescita delle persone tramite la cultura del rispetto delle regole ed il biasimo della menzogna, se  tracciassero una linea di demarcazione netta tra il lecito e l'illecito in politica, invece di mostrare il volto arrogante della prevaricazione, che costringe a tener la museruola a portata di mano per evitar che qualcuno sbrani il contendente, forse otterrebbero il plauso della folla, invece che gli applausi per ogni affondo al petto dell'avversario!
Non assisterò allo spettacolo triviale, come non ho assistito a quello precedente,  ma continuerò ad URLARE che, solo l'educazione al rispetto reciproco, ai valori di onestà, giustizia, e cultura, potrà riportare il mostro, chiamato essere umano, alla sua dimensione sociale, sperando che la mia voce  raggiunga almeno uno di quelli che "domani" decideranno dei nostri destini.

NIENTE SILENZIO!!ultima modifica: 2006-04-03T17:26:00+02:00da serenity48
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “NIENTE SILENZIO!!

  1. Carissima. Credo che stiamo dicendo le stesse cose. E provando lo stesso orrore. Il mio silenzio è l’urlo dell’anima. Il terremoto del cuore che non trova il vulcano adatto per esplodere. E poichè a volte le parole non hanno la miccia adatta occorre farle esplodere dentro. Per questo sono davvero convinto che stiamo dicendo la stessa cosa. Il tuo silenzio è solo più rumoroso del mio.

    Un saluto

  2. Mi unisco al tuo “urlo”, perchè è un urlo di dolore nel vedere come si possa avere poco rispetto della vita…
    Dubito che questo dolore popolare per l’ennesima tragedia ai danni di un bambino possa raggiungere chi “domani deciderà il nostro destino”, perchè questo è un mondo in cui uno pensa a se…e se sta bene, con le tasche piene, se ne frega…
    Siamo tutti in parte padroni del ns. destino…trann e una creatura piccola ed indifesa come Tommaso.

  3. capisco la tua rabbia…
    purtroppo, per tutto quello che può fare un governo buono(?), non è importante il colore, resta un dato di fatto, come tu stessa hai descritto…
    L’essere umano fa parte del regno degli animali, e come tale, vi sarà sempre la violenza fisica( in questo caso, e come altri) o mentale del più forte verso il debole…
    non c’è speranza, anzi l’unica e cercare di essere delle persone dignitose, nel nostro piccolo tentativo di insegnare ai nostri bambini a rispettare la vita…

  4. La tua voce raggiungerà solo orecchie predisposte, che sembrano essere sempre di meno, purtroppo.E tuttavia continua pure a gridare, una speranza deve pur esserci da qualche parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *