REAZIONE ECCESSIVA SOSPETTA

Quando ieri, aprendo il giornale on line, ho letto i commenti alle frasi che Andrea Rivera ha “cantato” durante il concerto del primo Maggio,  mi sono idealmente trasformata in un punto interrogativo, perché ero sconcertata da tanto vigore nella condanna, da tanto astio nell’espressione, dall’oscurantismo che affiora tra le righe dell’articolo dell’Osservatore Romano.
Casualmente ho seguito in diretta l’episodio, durante una delle mie “incursioni” televisive pomeridiane, e devo, sinceramente, confessare che non ho sentito parole nuove, ma solo concetti espressi più e più volte da altri personaggi ed in occasioni precedenti, solo che martedì scorso erano “raccolte” come in un’antologia, ed avevano un sottofondo musicale, punto!
Il mio saggio nonno diceva sempre che “il gatto graffia se gli tiri la coda”! Ma… che, per caso, l’Andrea in questione abbia “tirato la coda al gatto” ?
Potrei fare un elenco dei proverbi che si possono usare in quest’occasione, a partire dal classico “Che’ c’hai la coda de paija?”, perché il dubbio è proprio questo : se non avesse colpito nel segno non si sarebbero sprecate tante parole.
Quello che mi ha sconcertato maggiormente, però,  è stato il terremoto mediatico suscitato, comprensibile per la parte dei politici, che non cercano altro che un appiglio, per dichiarare il loro tornaconto “pro” o “contro”, comprensibile per quanto riguarda i giornali, che ambiscono allo “strillo” che faccia vendere, incomprensibile per quanto concerne le dichiarazioni di “scarico di responsabilità”, in quanto, personalmente, sono convinta che non ci sia nulla di cui essere “responsabili”, se non di aver espresso lecitamente un’opinione, che sarebbe passata in sordina se non ci fosse stato un tal seguito!
Allora cosa vogliamo pensare? Che la Chiesa cerchi di recuperare le sue credenziali ergendosi a vittima di un “terrorismo”dilagant e? Oppure che cerchi una giustificazione per il divario crescente tra i suoi dictat ed i sentimenti della società odierna?
C’è un lamento affiorante per l’allontanamento dalle pratiche religiose cattoliche, ma non ho ancora sentito un “mea culpa” per certe situazioni di violazione dell’infanzia, eppure queste sono cose  che offendono particolarmente la sensibilità.
Quando la Chiesa condanna perentoriamente la libertà di scelta, istigando alla disobbedienza civile, non è forse questo un atto d’incitazione alla violenza? O lo sono solo le parole che constatano una realtà vissuta, cioè quelle che ricordano come siano stati consentiti i funerali per dei pluriomicidi, che non si erano nemmeno pentiti, convinti d’essere nel giusto, ma non lo sono, per esempio, anche per me, perché sono sposata solo in comune, dunque peccatrice, alla stregua di una  Maria Maddalena!
Purtroppo la storia, citata come “arbitro di sconfitta” nei confronti di presunte organizzazioni eversive, non ha insegnato a chi ha protestato, che la polvere alzata ricade sempre su chi la solleva, e può sporcare chi la produce molto più di chi l’osserva trasportata dal vento.
REAZIONE ECCESSIVA SOSPETTAultima modifica: 2007-05-03T19:25:00+00:00da serenity48
Reposta per primo quest’articolo

14 pensieri su “REAZIONE ECCESSIVA SOSPETTA

  1. Ti posso dire una cosa? Hai scritto sempre molto bene, i tuoi post sono davvero una perla rara, in questa giungla virgiliana, ma con questo post, commarella mia, ti sei proprio superata!!! Batto le mani e mi inchino davanti un articolo come questo…Patty
    P.S. Dovevi fa’ la giornalista, te l’avevo detto io….

  2. oggi Funari è stato ospite di Fiorello, a domanda risponde:” ad Odeon ho ripetuto per sei mesi le stesse cose che Rivera ha detto al concerto del primo maggio; ma nessuno mi ha c…to perché l’unica cosa che conta è il palcoscenico… .”
    Grazie dell’attestato di stima, che ovviamente è reciproco. Ciao.

  3. Io sono per il pentimento. Preferisco aver provato e sbagliato che non saper come avrebbe potuto essere. La base del rodimento totale, secondo me è nel rimpianto. Dubbio totale e prolungato per sempre. Ti ringrazio della considerazione e il complimento incoraggiante per i miei scritti. Farò in modo di non ripetermi….a meno che non impazzisca e mi venga voglia di buttarmi nel giornalismo. potrei aprire un chiosco per la rivendita dei giornali e dei grattaevinci. Ahahahaha! Caso Rivera. Lo discuterei volentieri con Mazzola e Boninsegna. Ahahahaha! Ho fatto la battuta! Scherzi a parte Rivera ha parlato non solo a suo nome. Si può discutere il fatto che se n’è uscito per il la Festa del 1° Maggio e per giunta a San Giovanni. Sai in quanti lo hanno visto e sentito? Però non ha sparato cazzate. Io tra i primi mi ero indignato con il Pontefice & C. per la bella trovata di vietare i funerali al povero Welby. Non siamo tutti figli di Dio e tutti uguali? O ci sono alcuni che sono più uguali degli altri? Su questo argomento sono intervenuto su qualche forum qua e là e ne ho letti di tutti i colori. Per farti un esempio:….Che Welby essendo stato un cacciatore per passione e avendo ucciso animali, quasi quasi si meritasse la fine che ha fatto. Questo è un caso limite oltre ogni limite. Ogni tanto bisogna dar sfogo agli inetti altrimenti chi li tiene più? Rivera sarà sicuramente radiato dall’albo dei cristiani e sarà condannato a vagare nelle principali piazze, mendicando pietà di aver detto cose realmente accadute. Posso fare una domanda indiscreta? Ma quando il santo padre si deve confessare, e anche lui come tutti gli esseri umani “deve” confessarsi, chi lo confessa? Non mi vengano a dire che ha una corsia preferenziale con l’alto dei cieli solo per la posizione che occupa. Questo sarebbe favoritismo. Rivera terrorista? Strano che proprio loro usino una parola così forte con così tanta leggerezza, specialmente in questo periodo. Che sia di moda? Replicare semplicemente deve essere una cosa durissima da parte loro o hanno finito le argomentazioni? Mi pare che la LORO legge sia: O con noi o contro di noi! Dove hanno messo senso di giustizia? Il loro fine non è quello della fede? O il loro fine è giunto alla fine? Io mi auguro che non sia così ma da come si muovono, compresa la politica che sempre a loro non dovrebbe riguardare affatto, sembra che la terra gli stia franando sotto i piedi. Più parlo di loro e più m’incazzo! Finisco quì! Un bacio! Sgnaps

  4. Commare’, non dire che hai sbagliato percorso…Sei stata un’ottima insegnante e i tuoi alunni te ne hanno dato la dimostrazione più grande. E questo, non è davvero poco….
    ANNA FOR EVER…CIAO COMMARE’, firmato: la tua ciotolina Patty

  5. permettondomi di non essere per nulla d’accordo su questa questione con le tue espressioni di ideale laico, ti invito a leggermi sul blog in merito, hasta luego anna

  6. bella dote la capacità di “urlare” senza offendere, tienila stretta, che questo novello don chisciotte non si stufa di lottare mai, ci credi? e allora è un atto di codardia non combattere per qualcosa in cui si crede, non è cosi? hasta luego anche a chi forse ha capito e forse non ha capito, intesi? p.s. sempre picevole leggere i tuoi commenti e i tuoi post

  7. Anch’io non ho recepito particolari offese nelle parole del presentatore! Concetti sacrosanti, già espressi in altre occasioni e da altri. Chissà perchè gli alti prelati si ritengono immuni da critiche! Si ritengono infallibili pure loro?
    Mi è piaciuto il concerto e la “Bella ciao” in versione rock mi ha fatto venire lapelle d’oca!
    Ciao Gegia (prof. in pensione)

  8. Complimenti per il tuo stile e per il tuo blog. Purtroppo sono sempre più convinta che determinati taguardi che dovremmo aver raggiunto, come donne ma anche come cittadini di una società civile, sono ancora lontani dall’essere stati conseguiti davvero; esiste in alcuni casi la normativa (tutela delle lavoratrici madri, pari opportunità, ecc.) ma questa spesso viene aggirata o non applicata, in altri casi, vedi i “Dico”, il percorso legislativo incontra ostacoli infiniti . Io attribuisco tutto ciò ad una soltanto apparente apertura nei confronti di alcuni temi sociali, apertura di facciata che nasconde retaggi e pregiudizi radicati persino nelle generazioni più giovani: io sono un’insegnante e mi capita purtroppo di sentir esprimere dai ragazzi giudizi sugli omosessuali ritenuti “malati” (!!) oppure sugli extracomunitari ritenuti come quelli che “ci rubano i posti di lavoro”…..

  9. Ciao Anna. Chissà…potrei aver bisogno di qualche tuo ulteriore consiglio per le sevizie virtuali al Bretella: la fenolftaleina, visto che le medesime sono purtroppo puramente teoriche, mi sembra ancora poco… un po’ di mal di pancia e via… :-))) Buona serata.

  10. Cara Maria Maddalena, oops forse hai cambiato nome? Eppure quanto doveva essere carina con le anfore dell’acqua in spalla, sotto il sole cocente…fino a che punto era veramente uomo Nostro Signore? Io credo lo fosse in tutto e per tutto, compresi i momenti in cui poteva essere attratto da un bel viso o da uno sguardo intrigante. E lui ? me lo immagino con i riccioli scuri lunghi, uno sguardo profondo, di quelli che ti scavano nell’intimo, e una voce calda e rassicurante. Insomma, un bell’uomo.Non essere troppo dura per le rezioni vaticane. Sono uomini anch’essi, sbagliano, come tutti noi. Spero solo che questa reazione sia l’inizio di una chiesa itinerante che non stia zitta di fronte ai mali del mondo. ciao prof, felice di averti rivisto.

    saluti fabri

  11. ma come diavolo riesci a scoprire queste cose? pure il vibratore adesso vi vogliono vietare, che a volte magari è meglio di certi uomini….. hasta luego

I commenti sono chiusi.