ATTACCO DI NAUSEA..

Ancora una volta in un delirio d’onnipotenza “apre bocca e je dà fiato”!! taci BN.jpg

<<  La storiella proposta dal palco di un teatro di Nuoro nel corso di un comizio elettorale.  La voglia di raccontare barzellette non l’ha mai persa e anche a Nuoro, nel corso della visita elettorale a sostegno del candidato del Pdl per la Regione , non ha rinunciato a raccontarne una nel bel mezzo di un comizio. Probabilmente senza pensarci, Silvio Berlusconi è però andato a toccare un tema che di questi tempi di forte pressione su Israele potrebbe essere considerato piuttosto «sensibile». Alla folla che lo ascoltava al teatro Eliseo ha infatti narrato una storiella ambientata in un campo di concentramento. >>

Tralascio di riportare la barzelletta perché penso che oltre ad essere inopportuna sia anche decisamente macabra e disdicevole. Sicuramente non abbiamo lo stesso sense of humor. Ma fortunatamente io possiedo la sensibilità sociale di cui lui è totalmente privo.   Nel leggere lo scritto ho avuto un intenso attacco di nausea! Woman_2.JPGNon è possibile che una figura di primo piano delle istituzioni abbia un comportamento talmente insulso. Forse sarei in grado di non pensare (perdonare mai!) al suo insultante disprezzo per l’onestà, a partire da quella civica a finire a quella intellettuale, forse riuscirei a giustificare il suo egocentrismo, ma non sono capace di accettare la perversa insensibilità che ha più volte dimostrato nei confronti degli altri.  Dal basso della sua statura pontifica dirigendo strali su chiunque si permetta di guardarlo storto, si dichiara  sempre vittima persino del mondo mediatico di cui lui è signore e padrone, si erge a paladino dei valori di equità e giustizia… e poi ritorna quasi maniacalmente sulle figure dei “Kapò”, quasi ne sentisse dentro di se l’anima reincarnata.

ATTACCO DI NAUSEA..ultima modifica: 2009-01-18T18:45:34+01:00da serenity48
Reposta per primo quest’articolo

9 pensieri su “ATTACCO DI NAUSEA..

  1. Se il silenzio è oro, perchè in un momento di crisi come questo non perde mai occasione di parlare?
    Se stesse un po’ più in silenzio farebbe davvero il bene della Nazione!!!

    Questa come barzelletta non è male e m’è venuta spontanea
    Cristiana

    Ultima neve di gennaio…tutta mia

  2. Non ho avuto la (s)fortuna di ascoltare tale perla. Le parole dell’articolista “Probabilmente senza pensarci”, dicono tutto. E’ solo una questione di neuroni, se uno ‘un ce l’ha e ‘un gli si possono piantare, ‘un c’è niente da fare…
    Buona giornata Anna!

  3. Anche in Italia come accade in altre parti del mondo c’e’ bisogno di cambiamenti radicali a partire dagli uomini della politica. Serve aria nuova, fresca, pulita. Servono fatti non piu’ risse e litigi che chiamano dialettica politica, servono persone che affrontano i problemi per cio’ che sono realmente ma perche’ questo accada i nostri politici dovrebbero vivere con 1000 euro al mese forse capirebbero meglio le difficolta’ della loro gente e lascerebbero da parte le barzellette. Utopia?

  4. Cara Anna, da quell’elemento ormai dobbiamo aspettarci di tutto e mi rendo anche conto che si va facendo sempre più difficile controbattere ad ogni caduta di gusto, tante sono tutti i giorni.
    Mi spaventa di più l’assuefazione della gente, il silenzio di una stampa ormai pronta all’accettazione se non all’ossequio, la mancanza di indignazione. Considera poi che nel caso specifico il signore in questione, insieme ai suoi sodali dal passato inequivocabilmente antisemita, è apprezzato dalla nomenklatura israeliana come difensore di Israele contro i perfidi palestinesi.
    Qualcuno chiama la tua cavalierite, io chiamo il silenzio generale acquiescenza al prossimo regime. C’è solo da sperare che sia più soft di quello del suo amico Putin, visto che lì gli oppositori vengono uccisi per strada. Ma il Nostro è un pagliaccio anche nel fare l’aspirante dittatore.
    Ciao Anna, continua così

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *