SPERO, PROMITTO ET JURO

 “Spero, promitto et juro vogliono l’infinito futuro”. Dai miei ormai lontani ricordi di scuola è venuta a galla questa regola del latino perché, a questo punto, l’Italia sta affogando in questi tre verbi profferiti ad ogni istante per dimostrare buona volontà, lena e coraggio ed infondere fiducia…si, fiducia… Ma quale fiducia è ormai più possibile se anche a livello della lingua dei nostri “padri” … Continua a leggere

PENSIERO LIBERO… PER ORA

In questo periodo mi sento spesso di appartenere ad una specie in via d’estinzione, e neppure salvaguardata. Se lascio il pensiero libero di vagare riconosco solo improperi d’una volgarità inconcepibile per la mia educazione piccolo borghese. Riferimenti indirizzati alla classe politica, gratificati di similitudine con escrementi (e annessa scusa agli escrementi, utilissima anzi indispensabile conclusione del ciclo digestivo), o con … Continua a leggere

ME CE MAGNO ER FEGATO!

Ok! Siam passati da un’immagine di sfascio morale ad  una di sobrietà, ma ormai è evidente che è solo l’immagine ad essere migliore, perché al disotto comincia ad apparire la solita trama lisa e deprimente. L’equità sbandierata è a terra ferita dai fendenti di caste contrapposte. I signori paludati hanno convinto che i loro interessi son propedeutici per guadagnarsi il paradiso. … Continua a leggere