NON E’ CAMBIATO NULLA

elezioni,poteri,parlamentari,candidature,femminicidi,donne,stragi d'innocenti,fine del mondoIl mondo doveva finire il 21 dicembre, a parere dei Maya interpretati secondo le logiche d’oggi.

Invece nulla è cambiato.

Il solito pirla, salito sulle sedie delle tv per farsi notare, continua a spararle grosse cercando di “intortare” la gente per poter continuare a farsi i fatti suoi.

S’odon a destra più squilli di tromba e a sinistra rispondon più squilli…

– ecco appare un drappello schierato; ecco un altro che incontro gli vien….

… si, forse il sangue non si vede, e neppure le spade, ma sotto metafora siamo sempre nella tragedia di una battaglia per la conquista del potere.

Ed ognuno sventola il suo stendardo e cerca di conquistar terreno.


elezioni,poteri,parlamentari,candidature,femminicidi,donne,stragi d'innocenti,fine del mondo

Ad osservare con distacco si notano tutti i movimenti delle truppe dietro gli ordini di generali di antica o novella nomina.

Si vedono fuggire dalle prime linee i codardi e avanzare a petto in fuori i fidi scagnozzi convinti di guadagnare la promozione.

E si vede una densa cortina fumogena stesa a nascondere il fango in cui sguazzano.

Ancora una volta il potere difende il danaro, ed il danaro difende il potere, ed entrambi comandano  razzie di grano nelle stamberghe della povera gente per foraggiare i loro banchetti.

Nulla è cambiato se non la data degli eventi.

Ancora due donne sono state uccise da un uomo, marito di una e cognato dell’altra, mentre un deficiente misogino, e prete per giunta, pubblica nella bacheca della chiesa un delirante “invito”:

elezioni,poteri,parlamentari,candidature,femminicidi,donne,stragi d'innocenti,fine del mondo

Le donne e il femminicidio, facciano sana autocritica. Quante volte provocano?”

E viaggiando di link in link dal sito “pontifex” si trovano delle affermazioni che offendono l’intelligenza e diffondono ottuse convinzioni degne dell’oscurantismo medievale.

Il passo verso un novello “bruciamo le streghe” è dietro l’angolo.

Ancora fino a “ieri” (20 dicembre) negli ospedali italiani le donne erano “condannate a partorire nel dolore” se non potevano pagare l’anestesia epidurale, mentre le emorroidi le curano gratis perché  le hanno anche gli uomini.

Ma i tagli alla sanità forse obbligheranno al parto solo negli orari di presenza degli anestesisti. E se ti scappa prima… peggio per te!

Intanto qualcuno “consiglia” di “fare tanti bambini” e nel contempo taglia i fondi alla scuola ed al sociale. Questa si che si chiama coerenza!

Donne state a casa a far figli, finitela di occupare posti di lavoro, finitela di pretendere se non il ruolo di “ancelle del focolare” dedite e sottomesse, questo è il vostro ruolo! (Il femminismo satanico condannato dalla “mulieris dignitatem” di Giovanni Paolo II” (dal sito sopramenzionato ))

Nulla di nuovo.

Come non son nuove le stragi di innocenti.

2000 e rotti anni orsono la paura di perdere il trono ne fece una di storica.

elezioni,poteri,parlamentari,candidature,femminicidi,donne,stragi d'innocenti,fine del mondo

2000 e rotti anni dopo la paura di perdere lo scranno o il malinteso predominio religioso ne stanno facendo di nuove ed di nuove ancora.

Sporca più delle altre la strage di chi è in fila per acquistare la farina per fare il pane, diritto negato dalle guerre più insensate, per quanto possa essere sensata una guerra.

Quest’ammasso d’atomi che noi chiamiamo mondo, che noi vogliamo vedere dono ultraterreno ed unico per nostro limite mentale, che tanti si sforzano di conquistare e tanti di dominare, se ne frega di queste piccolezze e continua 

elezioni,poteri,parlamentari,candidature,femminicidi,donne,stragi d'innocenti,fine del mondo

indifferente a seguire la sua sorte logica nell’universo, evolvendo secondo leggi che sono solo in minima parte note e pronto alla trasformazione seguendo ritmi che noi, cultori di un qualcosa d’inesistente che si chiama tempo, non capiamo.

E un giorno qualunque tutto finirà, ma non lo sapremo mai perché in un battito di ciglia saremo nuovamente tutti parte dell’universo.

Per ora nulla è cambiato.

 

NON E’ CAMBIATO NULLAultima modifica: 2012-12-27T17:49:00+00:00da serenity48
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “NON E’ CAMBIATO NULLA

  1. Lo siamo già (parte dell’universo) ma abbiamo questo scomodo ammennicolo che chiamiamo intelligenza e siamo fregati: ci crediamo onnipotenti ed immortali.
    Auguroni anche a voi!
    (Noi in realtà siamo a letto con la febbre dalla vigilia di Natale…:-((( )

  2. Non ho mai creduto alla storia dei Maya, la fine del mondo non si può prevedere, fa parte del mistero della vita.

    Buon fine anno cara Anna e buon 2013 nella speranza che ci sia più progresso in questa Italia che sta affondando in un mare di debiti.

    Un abbraccio da Giuseppe.

  3. Cara Anna, intanto con notevole ritardo … Buon 2013.

    Mi pare di aver scritto che siamo nel quaternario con l’uso del PC, del tubo catodico, dell’energia elettrica e del cellulare, per il resto…la scimmia parlante troglodita era e tale rimane, sta finendo di perdere la scolarizzazione, non dico conoscenza, è retaggio di pochi.
    Non mi stupirei se ricominciasse a comunicare a gesti e mugugni.

    Buona serata Anna cara. ;-))

  4. Alla storia del calendario dei Maya non ho mai creduto però, se avessi scommesso, avrei vinto sul ritorno infausto e volgare della mummia e di questo carrozzone di voci sgraziate, lanciate nella campagna elettorale. Detesto non essere smentito dai fatti. Anno nuovo ma la storia è sempre quella.

    Ciao Anna e buon pomeriggio. Queste tue righe sono uno spaccato della miseria umana che fa rabbrividire. In effetti, ci si accanisce tra destra e sinistra ma qua è l’essere umano, con le sue varie manifestazioni, ad essere il problema.

    L’unica speranza è che quella “sinistra” per la quale mi appassiono e mi batto sia in grado, in futuro, di diffondere un po di quella sana cultura, scomparsa dalle nostre esistenze. Quelle collettive perché, e noi lo sappiamo, nel nostro intimo e come individui, la coltiviamo ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*