SE QUESTA NON E’ VIOLENZA!

Lilly 111.JPGHo ancora negli occhi e nel cuore l’intervista fatta a due operai (a 1:52:14 h circa) Fincantieri di Genova durante la trasmissione di Santoro.

L’estrema dignità della disperazione negli occhi, la voce educata e la frase più pesante di una pietra:

   la violenza non è solo quella che dà fuoco ai cassonetti..è violenza anche quella che ti dicono che.. devi vivere in povertà ..”

Quanta differenza dalle grida, dai giudizi arroganti, dalla completa villania dei “nostri” rappresentanti in parlamento quando cercano di giustificare i loro comportamenti rapaci e amorali.

Un abisso divide queste persone. L’abisso dell’onestà. L’abisso della rispettabilità.

Che gli uni hanno e gli altri no.

Quelli sulle poltrone di velluto piangono lacrime di coccodrillo, quelli seduti sulle sedie di cucina inghiottono lacrime vere.

cina uomocavallo.JPG

E questa è la peggior violenza che esista.

Questo “partecipare alla sciagura” solo per esteriorità.

Questo tendere una mano per fingere aiuto mentre l’altra è occupata ad arraffare tutto ciò che ti è rimasto.

Ormai il mondo globalizzato è nelle fauci dei caimani.

E questi caimani hanno rubato la cosa più preziosa che ci sia : la fiducia nel futuro.

Com’è possibile riporre la propria fiducia in chi ha tramato alle spalle di tanta povera gente?

E mi riferisco a tutti quelli che hanno approfittato delle risorse dello stato per poter fare i propri interessi.

A tutti quelli che hanno accettato la corruzione.

A quelli che l’hanno imposta come “norma di vita”.

E maggiormente mi riferisco a quelle “forze occulte”, la cosiddetta “Corporatocrazia”, che agiscono nel violenza, disoccupati,povertà, corruzionemondo, principalmente a scapito degli abitanti delle zone ricche di materie prime, per “massimizzare i profitti senza alcun riguardo al costo sociale o ambientale”.

Questa violenza intrisa del sangue di troppe persone che viene propinata come “democrazia” dai pochi che macchinano nell’ombra deve essere svelata e fermata. Ma come?

Come si può fermare chi non ha principi morali ed etici, ma solo interessi personali e la potenza economica per perseguirli?

Nel Sinai i cadaveri di decine di persone fuggite da fame e guerra sono abbandonati privi degli organi immessi nel mercato clandestino.

Guerre e fame di origine dubbia alla luce dei precedenti noti.

violenza, disoccupati,povertà, corruzioneE poi sono destinati a chi? A chi non vuol sapere e solo pagare per vivere? Sono forse i bimbi salvati dalla morte per fame e trasformati in riserve d’organi per la società cosiddetta evoluta?

L’Italia e l’Europa sono state spinte forse nella spirale del debito dai poteri occulti che ora occuperanno le migliori poltrone per dominare la scena?

Il dubbio nasce, ma chi come me conduce una vita “piccola nella sua normalità” ringrazierà se riuscirà a non subire troppi danni, e dormirà sonni tranquilli se le diranno che dopo il diluvio tutto andrà bene.

Forse.

SE QUESTA NON E’ VIOLENZA!ultima modifica: 2011-11-12T19:50:00+00:00da serenity48
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “SE QUESTA NON E’ VIOLENZA!

  1. E’ FINITA, Anna!! Facciamoci gli auguri perché un periodo storico l’abbiamo vissuto, combattuto e, oggi, l’abbiamo visto cadere tra fischi e disprezzo popolare! Da domani, inizieranno nuove battaglie, forse anche più difficili!! Oggi, però, è un giorno da ricordare. AUGURI Anna e buon proseguimento di fine settimana! Ciao.

  2. Mi accodo al commento di Carlo, ora godiamoci questo momento, vale la pena farlo, domani ci rimbocchiamo le maniche a spalare metaforiche macerie e sacrifici economici che ci limiteranno nelle spese, ma lo faremo con la coscienza che è per noi in parte e per chi sta crescendo in massima parte.

    Per il resto del tuo post…Anna, le multinazionali della guerra e degli OGM o le multinazionali farmaceutiche non si porranno mai scrupoli, c’è un solo modo per limitare i danni, smettere di crescere demograficamente in senso geometrico, non ho gioito alla notizia della nascita della bambina N° 7 miliardi, no, ho pensato agli schiavi che verranno.

    Ora però mi godo questa gioia quasi selvaggia che mi porta a urlare BUONGIORNO ITALIA ;-))

    Buona domenica Anna ;-))

  3. Ciao cara carissima Anna, post amaro e pessimista questo che hai pubblicato. Eppure come si fa a contestare quello che hai scritto? E tuttavia, cara Anna, continua la tua lotta e otterrai dei risultati positivi come dimostra la caduta di Berlusconi e dei suoi ministri imbecilli e incapaci e arroganti, contro cui ti sei impegnata così intelligentemente e coraggiosamente.
    Ora è il momento di brindare e festeggiare, e poi, fra poco, riprenderemo il nostro impegno contro i nuovi lupi. Ma speriamo che non lo siano questi nuovi ministri .
    Ciao , buona notte Anna e grazie del commento
    Antonio.

  4. Ciao Prof.!!
    Grazie per ricordarti di me :-))
    Il blog è un po’ alla deriva, come vedi, ma non chiudo.
    Il tempo a disposizione per ciò che non è indispensabile si è ulteriormente ridotto, e se ne vedono gli effetti…

    A presto!!

    P.S. Per motivi genealogici la traduzione non è (non sempre) necessaria :-)))

  5. Certo che viviamo , tutti , un gran brutto momento e non se ne vede la fine . Adesso cominceranno a litigare in Parlamento sui ” pacchetti ” vari e noi a guardarli .
    Speriamo bene . Riguardo alla lettura , di cui dicevi sul mio post , penso che la televisione abbia tolto molta voglia di leggere ai nostri figli . Purtroppo . Buona serata ! wally

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*