ASSURDO E’ UN EUFEMISMO

concorso presidi,scuola,istruzioneArticolo scatenante  : “Concorso per presidi nel caos tra quiz sbagliati e fughe di notizie”.

Naturalmente, visto che nella scuola ci sono letteralmente vissuta (19 da studente e quasi trenta da docente) quando leggo “scuola” vado a vedere di che si tratta.

Mi sono scaricata le domande (oltre 5000) e sono andata al leggerle a campione. (Per chi è curioso come me :  Il Miur ha pubblicato sul proprio sito la batteria di oltre 5mila quiz )

Premetto che per anni sono stata membro del consiglio d’istituto e della giunta esecutiva, nonché vicepreside di una scuola superiore con (ai tempi d’oro) più di 800 allievi.

Tra informazioni indispensabili nella preparazione di un dirigente scolastico vista la complessità dell’attuale normativa, ci sono domande che definire assurde è un eufemismo.

Ad esempio:

Nei seguenti Paesi europei, tranne uno,il capo d’istituto proviene esclusivamente dai ranghi dell’insegnamento. In quale Paese il capo d’istituto può provenire anche da altri settori?

Non in Italia, ma in altri paesi europei!

La Legge Fondamentale (Grundgesetz del 1949) per l’istruzione scolastica e universitaria in Germania colloca a quale livello le responsabilità legislative e amministrative nel settore?

Poi per l’area amministrativa penso che una laurea in giurisprudenza non sarebbe sufficiente senza un’approfondito studio delle normative comunitarie, e non solo nel campo dell’istruzione.

Boh!


concorso presidi,scuola,istruzioneQuei “nostri rappresentanti” che non sanno usare i congiuntivi, che fanno delle emerite figure di m…. alle banali domande sull’Italia (Le Iene: politici e Unità d’Italia, quante gaffe!) che sparano i neutrini in un tunnel di più di 700Km, vogliono dei dirigenti scolastici “super colti”, che sanno quanti condomini deve avere un condominio per avere un regolamento (area3 – n°323) oppure quando si apre una successione (morte del defunto o redazione del testamento o… area 3 – 337). Forse sperano in qualche lascito al ministero?

L’area4, quella psicopedagogica è spettacolare!

Ho fatto tanto lavoro a scuola senza sapere rispondere a quali novità sensazionali l’educazione cristiana introdusse rispetto all’educazione tradizionale, o quale fosse il pensiero riportato nella Ratio studiorum Societatis Jesu(1599) o il valore di Amos Komensky che con l’Orbis sensualium pictus realizzò un libro innovativo.

Poi mi vergogno di non sapere chi minchia sia Carleton Wolsey Washburne che, porca paletta!, ha influenzato significativamente lo sviluppo della scuola italiana.

Però … so cos’è un neutrino, come è composto un atomo, (un mio racconto è pubblicato anche sulla rivista CnS nel 2004 Così nacque la vita.) e ho saputo, a suo tempo, evitare più di qualche abbandono scolastico e parecchie situazioni critiche in un mondo difficile come quello degli adolescenti di un Istituto Tecnico.

Per chi volesse erudirsi, poi, sul metodo con cui si svolgerà il concorso, c’è il Facsimile istruzioni e risposte per il concorso che è veramente illuminante, specie nei fogli per la ricerca delle domande a cui si deve rispondere.

DEMENZIALE specie con 1 minuto per domanda!

Concorso vietato alle persone con leggera dislessia (quella che fa invertire le cifre : es. 137 in 173). Bocciati in partenza!

concorso presidi,scuola,istruzioneAh! Ci son poi 4 sezioni, una per ogni lingua comunitaria principale con domande in lingua originale.

Pretendono forse dirigenti poliglotti? Vada per l’informatica (area7) anche se prevede informazioni piuttosto particolareggiate (a me note però, quindi non più di tanto) , ma quattro lingue… al massimo un paio…

Ahò!  Ma un bel camion per la differenziata che se li carichi tanto son tutti da infilare nella frazione dell’umido no?!?…

 

 

ASSURDO E’ UN EUFEMISMOultima modifica: 2011-10-06T18:49:00+00:00da serenity48
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “ASSURDO E’ UN EUFEMISMO

  1. Ciao Anna ;-))

    Lo rileggo e torno a ridere, mi pare che sono arrivati a superare il limite di guardia, hanno annullato il concorso.
    Dopo le manifestazioni di questi giorni, la ministra ignorante ha cambiato registro, ora è pronta ad ascoltare le ragioni degli studenti.
    Al posto degli studenti sarei cauta, una come lei non sai mai cosa ti possa riservare, non certo aumento della cultura, lei è il metro di se stessa da applicare agli altri.
    Buona serata Anna ;-))

  2. Se la preselettiva è stata così e nonostante tutto c’è chi è riuscito nell’assurda impresa…che dire del resto del concorso?
    Dà un’occhiata alle percentuali regionali degli ammessi agli orali, una letta in giro su internet allo sconcerto dei non ammessi e ti accorgerai che chi mal comincia è solo a un quarto dell’opera: si può fare anche di peggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*