MA COME SI FA’…

occhi di gatto.jpgInsegnante condannata a un anno. Fece scrivere a un alunno: “Sono deficiente”

Della vicenda ho parlato nel post “Cento volte deficiente” che ho scritto in occasione della prima sentenza.

“Qualcuno” ha insultato gli Italiani, ha bestemmiato anche se in un ambito “contestuale ” assolvibile a giudizio della chiesa, offende quotidianamente l’intelligenza delle persone e la morale, e non succede ancora nulla.

Devo riconoscere che le condizioni sono cambiate e che, data la completa inversione delle norme sociali, sia giusto così. 

Insultare, aggredire, prevaricare con atti o con parole è diventato normale. Educare è diventato inopportuno.

Qualche sera orsono mi sono trovata a seguire una parte del programma della De Filippi “Amici” e ne sono rimasta profondamente disturbata.

Descrizione :

Un ragazzo parla alla telecamera esprimendo su di una delle insegnanti giudizi a dir poco offensivi, usa termini volgari e con arroganza disprezza la professionalità della docente.Edu19.jpg

La scena viene riprodotta in trasmissione e la conduttrice spinge i presenti al commento, preconizzando l’arrivo in diretta dell’insegnante in questione.

Alcuni dei  presenti e dei “giurati” ridacchiano e minimizzano, mentre il ragazzo da un disagio iniziale passa al rafforzamento della bravata.

La conduttrice finge imbarazzo.

Naturalmente la docente arriva ed esprime il suo parare dichiarandosi offesa soprattutto dall’atteggiamento dei colleghi, mentre i ragazzo dimostra con il linguaggio del corpo il suo disprezzo.

Cambio canale! Non resisto oltre. Non so come sia andata a finire, ma ho capito che questa è la nuova normalità.

Se sei aggressivo, se sei arrogante, se sei ignorante come una capra, ma hai buoni polmoni per urlare e una frase qualsiasi da ripetere all’infinito (vedi il “capra” di  Sgarbi, o il “colpa della sinistra comunista” imperante in ogni dove) arrivi ovunque.

D’altronde in uno stato in cui :

Ha rivoluzionato l’astrofisica, ma all’università è un precario da 1.300 euro”

Si chiama Fabrizio Tamburini

Anche Mattia Boeri, biotecnologo, dottorando alla Open University di Londra e responsabile del progetto di ricerca sul test di diagnosi precoce del cancro al polmone, ha una borsa di studio da 1.200 euro al mese. (da Il Fatto Quotidiano del 17/12/2011)

E invece il figlio di Bossi che ha ripetuto più volte l’esame di maturità viene pagato più di 10.000 € al mese, come altre persone della politica che hanno guadagnato il “posto” con referenze da lavoro peripatetico subordinato.

Proprio poche ore fa ho assistito ad una parte di una puntata di “Forum” in cui una ragazza risata.JPGlicenziata durante il periodo di prova chiedeva la riassunzione. Era uno studio medico. La ragazza oltre a rispondere al telefono con un elegantissimo “Chi è?” esponeva cartelli con errori (anzi orrori) ortografici, del calibro della famosa “h” presente dove non va ed assente dove ci vuole. Naturalmente c’è andata di mezzo la scuola, quella stessa scuola che viene massacrata se vengono assegnati i compiti da fare a casa, perché tolgono tempo alle attività sociali. Quella scuola che deve sopravvivere alle riforme e controriforme con la fantasia.

Cultura, moralità, “meritocrazia” valgono un nulla per quella gente di poco valore che ha conquistato uno scranno nel mondo delle istituzioni e che ora lotta per i suoi privilegi impermeabile alle critiche come alle suppliche.

E il motivo c’è ! Il motivo risiede tutto nel fatto che gli attuali nominati, soprattutto alla Camera, in caso di elezioni anticipate perderanno il vitalizio; da questa legislatura, infatti, è in vigore la legge che prevede di aver portato a termine un’intera legislatura per poterlo ottenere e non più solo due anni, sei mesi e un giorno come era prima.

Più passa il tempo, più i deputati consapevoli di non essere rieletti faranno carte false pur di arrivare alla dorata pensione di parlamentare. Dai 2700 € ai 10.000 € scarsi. Pagati da chi lavora e paga le tasse.Shot_in_the_Rear.jpg

Il Deputato Antonio Borghesi (IDV) ha proposto alla Camera in data 21 settembre 2010 l’abolizione del vitalizio che spetta ai parlamentari dopo solo 5 anni di legislatura. Ne ha chiesto l’abolizione perché iniquo rispetto a quanto previsto per qualunque altro lavoratore che deve versare contributi per 40 anni per maturare la pensione. (video “Vogliamo abolire i privilegi”)

Come e’ andata la votazione:

Presenti 525, Votanti 520, Astenuti 5, Maggioranza 261, Hanno votato sì 22, Hanno votato no 498.

E quando mai si e’ vista una maggioranza cosi schiacciante! 

MA COME SI FA’…ultima modifica: 2011-02-18T17:50:00+00:00da serenity48
Reposta per primo quest’articolo

12 pensieri su “MA COME SI FA’…

  1. Prof, mi spiace terribilmente, mi spiace perchè è la voce della verità ma mi domando se l’italia si merita per davvero qualcosa di meglio della classe politica che la governa …
    Le persone che hanno eletto questo governo sono le stesse che ora scendono in piazza … ipocrisia??? O semplice assenza di alternative … io nel dubbio oggi o domani posterò un nuovo racconto ^^

    Baciiiii

  2. …si vede speso Anna purtroppo….anche la situazione dei giovani è inquietante, ma la colpa non è loro, ma della generazione precedente, che nulla gli ha insegnato, perchè presa a dimenticare quanto appreso…giro poco per blog e anche su fb scrivo poco (preso da mille cose), perchè ormai ho detto tutto e nessuno ascolta…a presto…

  3. la conclusione del post
    rivela il perchè nulla cambia se non in peggio….
    e chi ha cervello fino…capacità…professionalità..serietà si becca 1000 euro e chi non ha niente di tutto questo ne prende minimo 10 volte tanto…
    un saluto e buona serata

  4. Ciao Anna

    Ho seguito il caso dell’insegnante e ancora una volta mi dico che ho fatto benissimo a scegliere la strada del lavoro opposta alla preparazione, personalmente avrei scaraventato il bullo dalla finestra e stesso trattamento al padre, invece di predere a ceffoni il figlio ha denunciato chi voleva inculcargli una parte di educazione civica che lui, padre non ha saputo fare.

    Sul resto che dirti, non guardo mediaset e rai1 da un decennio, boicotto quello che è affine al califfo, da quanto decrivi siamo all’apoteosi dell’inciviltà…e vogliamo che cambi qualcosa?

    Buon inizio settimana Amica mia ;-))

  5. Ciao Anna!
    Non ce la faccio proprio a commentare il tuo post… troppo depresso sono… 🙁
    Meno male che ci sono le foto dei tuoi gatti! 🙂
    Buona settimana!

  6. Ciao Anna, non mi ricordavo più che ora ci vogliono 5 anni anni di legislatura perché un parlamentare possa percepire la pensione. Stando così le cose diventa ancora più difficile far fuori il Berlusconi. Ma non importa, bisogna continuare, come fai tu, nell’opposizione, dobbiamo essere noi ad allontanarlo e non sorella morte.
    Ciao, buona settimana, e grazie per i tuoi post questo e quelli precedenti, che sono sempre un piacere leggere.
    E non sai quale piacere mi hai fatto chiamandomi “caro amico”.
    Antonio

  7. Ciao Anna e buona serata a te!

    Prima qualcosa di divertente! Ho letto il tuo suggerimento nel blog di Luk, sui video dei tuoi gatti. Allora, sono andato a curiosare! Bellissimi e ti faccio i complimenti. C’è stato anche un momento curioso, con la mia Stella.

    Stavo guardando il video in cui viene ripreso un gatto sotto ad una coperta e c’è una mano che lo “tocca”. Il gatto, ogni volta fa un verso… incredibile ma la mia che sonnecchiava su una sedia accanto a me, ha rizzato le orecchie incuriosita e, poi, è saltata sulle mie gambe per venire a vedere da dove “veniva fuori” quel verso!! Ha annusato un po il PC poi, perplessa, è tornata sulla sua sedia, a sonnecchiare!

    Ed ora, anche qualche considerazione su cose meno allegre! Non ricordo dove espressi l’opinione che, noi, una volta che ci saremo liberati di B, avremo comunque qualcosa di più devastante da affrontare: il problema “italiani”! Il B, da bravo venditore, in un ventennio ha saputo sfruttare fino in fondo le “qualità” peggiori del popolo, esaltandole anche e facendole diventare “virtù”!

    Una cultura che già era in declino, così è praticamente crollata, sostituita da quella che, oggi, viene rappresentata non solo in TV ma anche intorno a noi.

    La “reazione” di quel genitore, può essere un esempio ma a voler fare un elenco, riempiamo pagine e pagine di blog.

    Arroganza, arrivismo, esibizionismo, egoismo, menefreghismo… fino ad arrivare anche al razzismo, alla prevaricazione fisica, alla violenza, sono aspetti della nostra società che riconducono ad un solo pensiero culturale: quello berlusconiano e della peggiore destra che pensavamo sepolta. I fascisti in camicia verde, sono un esemplare manifestazione del “peggio” che riusciamo ad esprimere.

  8. Tu , peggio di una vecchia brontolona , quando senti strafalcioni in TV !? Io , sono addirittura vecchia …. imprecona : e non lancio oggetti vari contro l’ apparecchio solo perché dovrei ricomprarmelo . Ti auguro una buona domenica . wally

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*