NEPPURE L’INFERNO!

Mi si stanno letteralmente rivoltando le budella dalla rabbia.

In momenti così vorrei essere come mia nonna che “galleggiava” in una fede incrollabile e Anonimo_Inferno.jpgdemandava le punizioni all’aldilà.

Le punizioni dantesche sarebbero secondo me troppo dolci per quella manica di sepolcri imbiancati che dopo essersi battuti il petto tra i banchi di una chiesa formulano pensieri indegni d’un essere umano.

Ed il peggio è che non fai a tempo di smaltirne una che ne arrivano due di nuove.

Nel buio creato dalle luci dei riflettori puntati su quella ignobile pletora di avidi che popola il parlamento le grida indegne passano quasi sotto silenzio.

Accidenti! Bla! Bla! Bla!

Tutti pronti alla difesa dell’embrione o del dovere di vivere anche contro la propria volontà, tutti pronti a balaterare sull’iniquità delle scelte degli altri e poi..?

Poi se ne fottono ampiamente se con le leggi sul respingimento centinaia (pare attualmente 250) di eritrei, donne e bambini compresi, vengono ammazzati a bastonate ed abbandonati morto-nel-deserto.jpgnel deserto del Sinai (da Il Fatto Quotidiano).

Se ne fregano se gente nata sotto altri cieli muore di freddo e di fame sotto il nostro cielo.

Alcuni sono crudeli al punto da dichiarare che sono auspicabili «Campi di concentramento per i rom», che “Bisogna toglierli  (i bambini) alle famiglie appena nati se li vuoi cambiare, forse“.

Si! Forse! Perché il discorso continua con un “bisognerebbe ammazzarli tutti”…

Per me sono i loro figli ad essere dei reietti. Crescere all’ombra di tanta intolleranza ne farà delle persone infelici, egoisti e senza cuore.220px-PortschyTobias.jpg

Ho trovato nel blog di Pino Petruzzelli   la lettera che, nel 1938, il Governatore della Stiria, Tobias Portschy, indirizzò al ministro nazista Lammers:

Corsi e ricorsi storici…

Per ragioni di salute pubblica e, in particolare, per la dose di accentuata ereditarietà a cui gli zingari sono notoriamente soggetti, (perchè essi costituiscono un gruppo di criminali inveterati che in seno al nostro popolo non sono altro che parassiti), conviene impedir loro di riprodursi, e sottometterli all’obbligo dei lavori forzati.

Gli argomenti a favore di una sterilizzazione zingara possono essere tacitamente sviluppati al punto di arrivare, con la sola legge per la profilassi contro la progenitura portatrice di malattie ereditarie, a prendere misure efficaci contro l’accrescersi della polluzione zigana. Dobbiamo servirci arditamente e senza reticenze di questa legge. Almeno, non daremo modo alla stampa straniera di lanciare alte grida, per la buona ragione che potremo sempre sostenere che questa legge per la profilassi contro la primogenitura portatrice di malattie ereditarie, è altrettanto valida per i cittadini del Reich tedesco. Così, i principi dei paesi democratici, secondo cui tutti devono essere uguali davanti alla legge, saranno pienamente rispettati.

In conformità del principio che in uno Stato dagli elevati costumi, e in particolare nel Terzo Reich, può soltanto vivere colui che lavora e che produce .

 

Ma non basta.  

 (ASCA) – Roma, 30 nov – ”Tra i tanti emendamenti al Decreto Sicurezza, una mendicante.pngproposta di modifica a firma Saltamartini e Piso (PdL) si preoccupa nientemeno che della intollerabile minaccia alla sicurezza del nostro paese costituita dai mendicanti”.

Legger quello che scrivono è “pura poesia”!

Il testo recita proprio :  alle persone che, in modo ripugnante, arrecano disturbo ai passanti“.

Che rischierebbero conseguenze pesanti: foglio di via obbligatorio, sorveglianza speciale, obbligo di soggiorno.

Perché sono questi “pezzenti” che attentano alla sicurezza della gente. Non tutta quella manica di figli di puttana che ormai ha trangugiato ogni risorsa del paese, che ha fatto della corruzione e della concussione un’arte, che è talmente tronfia e piena d’arroganza da mettere in dubbio anche la Costituzione ed i poteri del Capo dello Stato da essa previsti, …ma messi in discussione  “dal punto di vista politico”! Boh!  Visto che dice :  “Delle prerogative del Capo dello Stato ce ne freghiamo”   Certo che con tutti i procedimenti giudiziari che ci sono in ballo serve questo parlamento.

Poi vien fuori anche il razzismo campanilistico  :

_45702930_wanjiru416gt.jpg<< Padova. Lega: «Basta soldi alla maratona tanto vincono sempre i neri»… «atleti africani o comunque extracomunitari in mutande» dixit! >>

Se t’incontrassi io vedresti come la medaglia d’oro sarebbe tua deficiente!

Mai caduti così in basso.

 

LO SAPEVATE CHE…

·     Italia rifiuta i Canadair agli israeliani: aerei fermi, piloti da mesi senza stipendi

·     Il silenzio è d’oro

E dal blog di Slasch

So con certezza che per fare un uomo ci vogliono vent’anni, per fare un pirla bastano pochi minuti.”          DATEGLI TORTO!!!

NEPPURE L’INFERNO!ultima modifica: 2010-12-05T18:38:47+00:00da serenity48
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “NEPPURE L’INFERNO!

  1. e’ finita … l’intolleranza è l’unico rimedio per quei tronisti di politici che auspicano che i cittadini dimentichino i loro peccati, perchè è più facile odiare per colore della pelle … o per religione … è più facile odiare qualcuno che non è come te che vedere la trave nell’occhio del tuo fottutissimo vicino.
    Non ce nè più per nessuno, e Nessuno lasci il posto a chi fomenta l’omofobia

  2. Ciao Serenity e buona serata a te! Questa è gente che non deve avere più spazi vitali, che deve scomparire. Mancano pochi giorni e poi sapremo se tutto questo potrà cambiare o, almeno, potremo sperare che cambi. Se è pur vero che la storia è un susseguirsi di corsi e ricorsi storici, è anche vero che non avrei mai creduto di poterne rivivere uno che, purtroppo, somiglia tanto al più orribile vissuto dall’Europa: il nazifascismo!

    Sono tanti gli elementi che accumunano il nostro oggi con quel periodo… compresa la crisi economica grave che stiamo vivendo e che crea tensioni, malcontento e scontri all’interno dei paesi e tra paesi diversi.

    Questa è l’epoca della follia ed è veramente una piccola speranza quella che ancora mi induce a credere che ne potremmo uscire. Le alternative che si prospettano non sono tali da esaltare ma, almeno, si può sperare in un nuovo inizio. Continuare così, sarebbe devastante.

  3. Ultime notizie da Bergamo : “”Nella telefonata ascoltata dagli inquirenti, l’invocazione ad Allah era slegata dal caso della ragazza. Il gip si riserva di decidere .” Ed ora che cosa scriveranno sugli striscioni ? ” Via i bergamaschi dalla padania ” ? Chè , a quanto pare , gli indiziati sono ora un paio o più di …… aborigeni . Che schifo . Buonanotte ! wally ( Da noi , che siamo sempre esagerati , l’ insalatiera si chiama sia terrinn-a che grilletto . )

  4. L’amica Wally mi ha preceduta.

    Avevano già il cappio da appendere al primo albero e fare giustizia sommaria…

    Ti si torcono le budella?

    Glieli strapperei e li impiccherei con le loro stessa budella.

    Sono più incazzata di te Anna, o forse ci equipariamo, so solo che comincio a volerli …. come li vuoi tu…i famosi tre punti che hai lasciato da me.

    A proposito, se vuoi sorridere, il Divino Otelma è il nuovo segretario del partito radicale di Genova…sarà felice Wally:-))

    Buon pomeriggio amica mia ;-))

  5. E’ un diario molto coraggioso il tuo, ma in effetti veritiero. Ho letto questo tuo post e davvero lo scollamento tra il pensiero della gente comune e quello della ‘casta’ è grandissimo…
    Mi piace questo tuo modo di pensare e di esporre, aggressivo e deciso quanto basta. E per di più sono una giovane profe, e mi riconosco ancor di più in quel che vedi.
    Non è una sviolinata, ma è così. Siamo gente normale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*