QUELLO CHE LA GENTE VUOLE?

Il caso ha voluto che m’imbattessi in una breve “comunicazione riassuntiva” del programma di 70565_19.jpgpresentazione del palinsesto di Mediaset.

L’intervistato in video era Piersilvio Berlusconi, vice presidente della rete, che magnificava il palinsesto “…all’insegna della qualità e varietà dei contenuti..:”  elencando i programmi più  “..visti da un telespettatore tipico delle reti Mediaset che si rivolgono alle giovani famiglie…”.

E quali sono in elenco?  Il Grande Fratello, C’è posta per te, Paperissima, i Cesaroni…

Programmi all’insegna della qualità insomma.

Il telespettatore tipico deve essere cioè culturalmente povero, emotivamente fragile e predisposto al plagio intellettuale ed affettivo come un adolescente.

Come dire : ”… quella massa di cretini che passano il loro tempo davanti allo schermo tv, “intratteniamoli” con le chiacchiere, meglio tenerli legati con il nulla che fornire loro strumenti di pensiero”.Chimpanzee.jpg

Questo è in palese accordo con la riforma Gelmini. Più sono quelli che vivono nella “beata ignoranza”, ipnotizzati da diatribe sul sesso degli angeli, e più facile è usare il potere a proprio tornaconto senza limiti grazie al “diritto acquisito di farlo”.

Diritto da estendere anche alle altre reti, quelle di “mamma rai”.

Corruzione, concussione, convinzione … tutto va bene. Basta introdurre “gente nostra” che livelli i contenuti con le altre reti.

Così alle “cinco de la tarde” sul secondo canale rai chi ti compare? L’Emanuele Filiberto di Savoia che conduce un quiz sulle energie alternative e annesso risparmio energetico!

Una trasmissione che trasuda imbarazzo da tutti i pori.

Lui che legge in modo evidente il “gobbo”.

emanuele-filiberto-savoia02-large.jpgI concorrenti che affrontano le telecamere con la spigliatezza del neofita.

L’accesso alle risposte affidato ad una bici con dinamo collegata alla lampada sulla postazione del concorrente che deve…pedalare!

E il format della trasmissione copiato pari pari da quello della terza rete “per un pugno di libri”.

Dio che tristezza!

Anche se l’estate è  un periodo di “magra” per la tv , non penso che oltre alle riedizioni di ogni possibile film e telefilm datato ( a partire dallo “Star Trek” dei pigiamini in velluto ) e dei programmi intitolati “Il meglio di..”, tanto per far capire che c’è  stato anche di peggio, non credo sia necessario cadere così in basso.

Ma questo è in sintonia con il pensiero dominante di coloro che siedono sugli scranni del parlamento per interessi personali.

Questo è solo la parte più evidente del clientelarismo e nepotismo che ha invaso la nostra società quando valori come l’onestà e la legalità si sono infranti contro il muro della ricchezza rapace, dell’indifferenza egoistica, dell’ignoranza affermata come cultura.greatdictator.jpg

Quando le mani sporche che lasciano le impronte sul cibo della gente saranno allontanate?

Quando la “neve” che obnubila troppe menti e rende normale ciò che non lo è tornerà strumento di discriminazione?

Quando suoneranno le campane per la riscossa?

Il 17 aprile 2008 ho pubblicato la parafrasi di una fiaba nota “Il Pifferaio Magico”. Nel rileggerlo ho trovato l’antica fiducia nel futuro, ma quanta tristezza nel vedere come ogni previsione si sia avverata con puntualità.

Potrei continuare la fiaba prevedendo la riconquista della terra perduta, ma temo non sia più possibile senza una “rivoluzione”.Il-pifferaio-magico.jpg

 

<<…17/04/2008

IL PIFFERAIO MAGICO

C’era una volta una nazione di nome Italia.

I suoi abitanti erano vissuti tra alti e bassi, tra gioie e dolori, per tanti anni, ma da qualche tempo regnava una gran confusione. L’Italia, infatti era stata invasa dai politici maneggioni e corrotti ! Non solo qualche politico qua e là, ma una vera schiera di persone dalle lunghe mani, dallo sguardo infido e dal sorriso sulle labbra e non negli occhi. Dovunque si andasse…(CONTINUA) … >>

QUELLO CHE LA GENTE VUOLE?ultima modifica: 2010-07-27T19:04:32+00:00da serenity48
Reposta per primo quest’articolo

8 pensieri su “QUELLO CHE LA GENTE VUOLE?

  1. Se non avessi letto il tuo post non avrei saputo che il pupillo della real casa era in onda.
    Ho spento e accendo solo per Linea Notte su rai tre, non amo la TV, d’estate ancora meno, preferisco Star Trek che TG 1 e 2, almeno quella so che è fantasia voluta.
    Mediaset…manca poco che levo i bottoni del telecomando N° 4,5,6…

    Vado a leggere il tuo post del 2008 ;-))

    Notte buona Anna

  2. Ciao Prof!
    Sto bene… stavo meglio la scorsa settimana, visto che siamo riusciti a prenderci una vacanzina breve ma “vera”… intendo dire… lontano da casa…
    Purtroppo da qui accedo con estrema difficoltà alla pagina di editing del blog, con le conseguenze che si vedono…

    Comunque, sì, sono vivo :-))

    Spero vada tutto bene anche a te.
    Un abbraccio.

  3. ;-))

    Grazie Anna, ho scritto la pronuncia e non mi sono riletta, quando incroci negli errori non porti scrupoli a segnalarmeli, ho corretto di corsa.

    Diciamo che Di Pietro non mi è simpatico, ciò non toglie che adoro Pancho Pardi e faccio propaganda al movimento Viola, chiave di lettura dell’antipatia, politicamente sono cresciuta nelle fila della corrente di Riccardo Lombardi PSI, pur avendo gioito per l’avvento di mani pulite, non ho mai digerito la sua personale metodologia

    Ciao Prof e grazie ancora ;-))

  4. Ciao Serenity. Già, il pifferaio magico… che attraverso le sue tre reti televisive, suona quella musica che ha “‘ntronato” gran parte degli italiani! Quella del “Savoia” sulla rete Rai, però, non la sapevo!! Il “principe” che ama l’Italia e vuole lavorare… ha trovato come arrivare alla fine del mese? Che miseria di Paese che siamo… poi, ci scandalizziamo se all’estero, siamo sempre più oggetto di scherno!

    C’è solo una speranza e l’ho capita leggendo la cunclusione della tua storia sul “pifferaio”: considerando quello che sta succedendo nel PDL, la forte avversione alla manovra economica da più parti dimostrata ed il rinvio della discussione sul DDL intercettazioni a dopo la pausa estiva… comincio a credere che il “pifferaio” non stia andando verso un fiume ma verso un burrone! Spero che ci caschi insieme a tutti coloro che si sono fatti “ammaliare” da false promesse!

    Si faranno male in parecchi… ma almeno, si potrà ricominciare a sperare!

    Ti lascio la buona notte e ne approfitto per augurarti un sereno fine settimana. Ciao!!

    p.s: rileggendomi, credo sia necessaria una spiegazione: ‘ntronato, in romano significa “rincoglionito”!!

  5. Ciao Serenity e buon pomeriggio… ho seguito il tuo suggerimento e sono andato a leggere! Credo che il bombardamento della pubblicità con il “doppio senso” e che usa l’immagine della donna per rendere più attraente l’equivoco, sia oramai senza ritegno. Tu parli spesso di “cultura”. Beh, c’è di che riflettere sul basso livello della stessa… ma ci sono anche altri segnali di allarme che, immagino, avranno attratto la tua attenzione: le tante notizie di “cronaca” di violenza casalinga, esercitata su donne… proprio ieri, ho sentito di quello che ha ammazzato la madre e la sorella della sua ex ed ha ferito gravemente la stessa. Tuttavia, credo di non esagerare se affermo che negli ultimi 10 giorni ho avuto notizia di almento altri due casi simili.

    Sembra proprio che la condizione attuale della donna… sia ai livelli del medio evo!!

  6. tutto previsto: l’italiano medio prima è stato sapientemente rincoglionito con programmi di bassa lega e poi infinocchiato perchè voti l’uomo del destino e vedrai che continueranno a votarlo: quando la sinistra ha avuto la possibilità di varare il conflitto di interessi non lo ha fatto, servendogli l’italia su un piatto d’argento e con un limone in bocca!

    
    ieri notte esperienza drammatica: mi chiama la figlia dei vicini, amica di mio figlio, sola in casa la cagnetta che sta partorendo, il suo veterinario non risponde e un cucciolo non riesce ad uscire. arrivo , chiamo il mio vet, ma il cucciolo ha già le zampine blu, mi sono ricordata una manovra che ho visto fare una trentina di anni fa dal nostro veterinario di allora, ho aiutato la cagnetta a spingere e sono riuscita ad agganciare il piccolo sopra le spalle e ad estrarlo, era asfittico e freddo, ma sono riuscita a massaggiarlo, quando è arrivato il veterinario il peggio era passato, cominciava a respirare , lo ha massaggiato ancora energicamente e si è ripreso, poi ne sono nati altri tre! ho arricchito la collezione di capelli bianchi!
    penso che il piccolo verrà a stare da questa parte della strada!

  7. Cara Anna, hai proprio ragione: tanti programmi TV sono in palese accordo con la riforma Gelmini.

    E quindi l’opposizione all’attuale regime deve continuare; qualcosa, e penso più che qualcosa, si riuscirà ad ottenere, qualche cambiamento in meglio.

    Sono ancora sotto la meravigliosa e straordinaria impressione della tua poesia: “LA MAGIA”, ed ecco che in questo post ti scopro anche scrittrice della parafrasi di una fiaba: dico solo che sei bravissima, ma nessuna meraviglia, è solo l’ennesima conferma delle tue capacità, che già conoscevo.

    Ti auguro buone vacanze, ma certamnete verrò al più presto a rivisitare le tue creazioni sulla rete.
    Un abbraccio
    Antonio.

  8. Carissima ! Grazie per gli auguri e , in ritardo , anche a te , visto che , a quanto pare , siamo leonesse tutte e due . E’ vero , che senso c’ è a festeggiare il compleanno , se quest’ anno appena compiuto ( come molti altri ) non ci ha portato niente di buono . Forse è solo l’ abitudine , non ai festeggiamenti , ai guai . Non vorrei nemmeno i milioni di albe e tramonti che mi auguri : che ci farei qui , sola soletta per millenni !? Mi basterebbe qualche decennio ancora , quello sì , per vedere qualche sistemazione in famiglia , purtroppo non decido io , ma Qualcunaltro . E non invidiarmi : il mare non lo vedo neanch’io , sto da tempo nella valle di un affluente del Po , pianura padana , ahimè ! Ancora grazie e buon Agosto ! wally

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*