E’ ANDATA MALE…

E’ solo una deduzione logica, quindi non posso affermare con certezza che Monsieur le prèmier abbia fallito uno dei suoi miracoli, ma i fatti lo dimostrerebbero.

Quali sono questi avvenimenti?

berlusconi15.jpgPrimo: Monsier B. parte da Sofia, (dove ha fatto fare una figura barbina agli Italiani con la sua solita propensione alle battute licenziose ed all’atteggiamento da “amator che non perdona”), diretto a Tripoli lasciando intendere agli intervistatori un “coup de theatre” in arrivo.

Secondo :  A Tripoli si è in fase avanzata nelle trattative con la ministro degli Esteri svizzera ed il ministro degli Esteri spagnolo per la liberazione di un ostaggio svizzero che verrà liberato e riportato in patria da ministro svizzero.

L’arrivo di Monsieur B. avviene praticamente “a cose fatte”,berlusconi-gheddafi.jpg ma un accordo con l’amico dittatore porta la tv locale a lodare sperticatamente il sodale : “Tripoli: grazie Silvio

A questo punto ci si attenderebbe una “santificazione” di tanta capacità diplomatica, mentre un silenzio assordante (ad esclusione dei soliti tg1 e giornali di parte) evita di santificare o anche di “raccontare”, mentre la La tv svizzera (dice): l’aiuto di Berlusconi? Ininfluente.

Questo mi fa sorridere, mentre mi salta agli occhi, invece, un particolare :

un solo cittadino che è nato in Svizzera ed ha la pelle chiara viene protetto e “salvato” con grande profusione di diplomazia, mentre nella terra dell’assoluto disprezzo per ogni diritto umano si chiude la sola rappresentanza  ONU per i rifugiati ( “Smantellata l’Acnur in Libia: respinti3.jpgmigliaia di vite sospese” ),  e l’Italia continua indifferente nel silenzio più totale a “respingere” somali, eritrei, e tutti quei poveri che fuggono dalle guerre d’Africa.

Le “grida” della politica son tutte focalizzate a proteggere gli interessi di chi ha già molto, affossando qualunque voce dissenziente, seguendo esattamente  lo stesso percorso di ogni dittatura nascente.

La piazza beota deve essere convinta che tutto va bene.

La giustizia deve essere inflessibile con i ”ladri di polli” e assolutamente cieca quando si tratta di “amici potenti”.

L’istruzione deve essere destinata solo ai “ceti abbienti”, per i quali meritocrazia equivale a nepotismo.

ronde.jpgE chi non è nei canoni dell’utilitarismo sociale può anche essere messo in coda per morire (Italia, il mito della società perfetta). Mi domando chi scelga questi canoni… se fossi io sovvertirei parecchi valori!

Proprio poche ore orsono ho seguito una dichiarazione dall’assemblea di Confcommercio in cui Monsieur indicava come passaggio obbligato per l’uscita dalla crisi (ora riconosce che c’è) “L’ottimismo”!

Bisogna essere ottimisti e aumentare i consumi così l’economia riprende

Si!! E’ facile cercare l’ottimismo quando solo “liquidando” la metà del suo patrimonio immobiliare potrebbe campare da signore fino al suo “auto-auspicato”120° compleanno.

Scrooge_Counting_Money.jpgVorrei vederlo, invece, se riuscisse ad essere ottimista con la spada di Damocle del licenziamento sulla testa, o della  cassa integrazione agli sgoccioli, o del precariato a vita o senza possibilità futura come tutti gli insegnanti che da settembre non avranno più il posto. Gli sfratti per morosità sono aumentati esponenzialmente, come sono aumentate le “morti in silenzio” per la disperazione. Pur di avere uno stipendio c’è chi è disposto a rinunciare ai suoi diritti costituzionali

Ma l’unico argomento che sta a cuore a Monsieur e che viene presentato come prioritario è quello legato al timore di tutta la gente che siede su scranni pubblici di essere scoperta nei suoi sporchi maneggi, nella sua aberrante indifferenza nei confronti delle disgrazie altrui, nella sua bassezza morale e nella sua ricattabilità. Perciò si vende anche “la primogenitura” per mettere un bavaglio addirittura sulla mia bocca, quella di un  “io” che è nessuno.

E intanto la tv ormai deferente bombarda con inviti alla vacanza di qui e di là, Mountain__Sunrise.jpgcon immagini di sole e di mare…

Ma quanti sono dietro alle persiane, senza volto e senza voce, con la sola prospettiva di andare al giardinetto sotto casa “a guardare gli altri che mangiano il gelato”? Quanti vanno al “solito mare” della domenica in modo scappa e fuggi, con i panini e la minerale ghiacciata nella borsa perché non possono fare di più?

Vado ad aumentare i consumi d’acqua… devo mettere in funzione la lavatrice. 

E’ ANDATA MALE…ultima modifica: 2010-06-16T19:09:22+00:00da serenity48
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “E’ ANDATA MALE…

  1. Sarai tu che ….. asseterai l ‘ Italia ! Scherzi ( e vergogne ) a parte , pare che Bossi e Fini stiano complottando contro monsieur le premier . Chissà se siamo alla frutta !? Buon pomeriggio ! wally

  2. Prof come sempre è stata inappellabile … per fortuna non ho più il tempo per star dietro alle beghe degli smanettoni … ora cerco di guadagnarmi le mie 800 E/mese facendo a volte 12 ore al giorno … ad averlo saputo prima … sarei andato a quel paese … ahahah … ci sono già … che tristezza … e quanta ingiustizia … 110 lode:800/euromesecallcenter = figlio di BossiEuroparlamentare3voltebocciatoallamaturità : 10Keuro/mese
    una proporzione che si basa sull’ottimismo Berlusconiano

  3. Mia cara sorella, il Monsieur che tu velatamente (ihihihih) denigri è uno che mantiene la parola data! Aveva detto durante la campagna elettorale che tutti gli italiani avevano diritto ad andare in vacanza, e che quindi sarebbe stata data a tutti questa possibilità attraverso un contributo speciale dello stato? EBBENE SI !! Con lo stipendio di maggio nella mia busta paga ho trovato un contributo speciale vacanze 2010: ALLELUIA, ALLELUIA.
    Penso che andrò……. a fare un giro sul bus turistico scoperto di Roma, biglietto € 10,00 a persona durata un’ora, se detraggo il contributo di cui sopra, generosamente elargitomi dallo STATO equivalente a € 8,21 avrò la fortuna di spendere solo € 1,79.
    ACCIDENTI, IO A QUESTO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO LO VOGLIO PUBBLICAMENTE RINGRAZIARE PER AVERMI PERMESSO DI FARE UN’ORA DI VACANZA QUASI TOTALMENTE A SPESE (ahahahahah) SUE!!!

  4. Le parole iniziali del tuo post: “QUESTO BLOG NON ACCETTA BAVAGLI” le voglio fare anche mie, idealmente e concretamente.

    Ho letto il commento di Wally, che si chiede se berlusconi e la sua banda sono alla frutta; potrebbe anche essere vero se si sentono costretti a cercare di imbavagliare l’informazione, provvedimento tipico dei regimi dittatoriali in difficoltà. E aggiungo ancora questo: il tentativo di berlusconi e compagni di bloccare la libertà dei blog è un chiaro riconoscimento della efficacia della opposizione informatica online tua e di tanti altri. O.K. Anna, siamo sulla giusta strada, anche Monsieur B., pur rodendosi il fegato, ce lo riconosce. Perciò andiamo avanti così, Anna, e alla fine saremo noi a vincere.
    Il mio saluto più affettuoso
    Antonio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*