SERVIZI PUBBLICI…?!?

L’unico vero servizio pubblico che mi viene in mente è un vecchio vespasiano in metallo verniciato in verdone vespasiano1.jpgche vedevo sul lungotevere a Roma, cent’anni fa (andavo al liceo), quando passavo da quelle parti a bordo del mitico “13” il tram con le panchine di legno e la classica scampanellata per chiedere strada. Chissà se esistono ancora…

Questo ricordo nasce dal fatto che sta venendo alla luce, in modo documentato, come il cosiddetto  “servizio pubblico”, finanziato con il danaro di chi paga le tasse (… pochi…), sia  stato o lottizzato tra sanguisughe e jene, o, se non appetibile, lasciato morire affogato nei debiti (mi riferisco all’istruzione tanto per…).

Qualcuno si è mai posto la domanda sul motivo per cui le scuole private abbondano di licei e di istituti tecnici commerciali e per geometri, mentre son rari gli istituti tecnici per meccanici, elettrotecnici, chimici ecc..? lab.chim2.jpgSemplice! Questi ultimi necessitano di laboratori con macchine e strutture costose, e i chimici anche con materiale (vetreria) che si rompe facilmente nelle mani dei ragazzi e con un reagentario piuttosto dispendioso, mentre i licei ecc. possono “far finta” di avere i laboratori, specie se vengono ridotte le ore a questi dedicate sostituendole con stages.

Quindi le rogne allo Stato e i guadagni al privato!

Sentir dire poi che la rai, “…pagata con danaro pubblico si diverte ad aggredire il governo…” mi fa ridere!… Ma se ormai non seguo più alcun Tg  (Rai3 esclusa, ma non troppo) perché non credo più a quel che dicono tanto son proni ai desiderata del potere!

Una sera, con mia figlia, mi son ritrovata a seguire sulla tv svizzera (una delle poche ancora “in chiaro”) una trasmissione in cui confrontavano la facilità d’uso dei pelapatate in pelapatate2.jpgcommercio. Era l’unico programma decente in un panorama fitto di show talmente idioti e scollacciati da sfiorare l’aberrazione e di film visti e rivisti al punto da conoscerne le battute!

A proposito di decenza…

Non mi spiego perché debbano continuare con lo stereotipo della donna menomata intellettualmente e dell’uomo colto ma fisicamente inguardabile… Ok, con l’isola dei famosi ed il grande fratello abbiamo avuto svariati esempi di “anelli mancanti” in entrambi i sessi, ma ho la netta impressione che ci sia una deriva verso la ricacciata delle donne attorno al focolare, con la profusione di immagini di femminilità esagerata offerta come merce, e della cultura, specialmente per la donna, La-Pupa-e-il-secchione-2010.JPGindicata come inutile.

E tutto scorre verso questo fine… Salvo poi quando i giovani, appresa questa lezione, bruciano la loro gioventù nel miraggio della notorietà, o semplicemente della “normalità percepita”, allora gridare allo scandalo.

NO! Questo non è uno scandalo, ma il risultato di come la società della svendita della morale educhi.

Invece…

Scandalo è che depravazione, corruzione, collusione, arroganza siano strumenti di potere e di controllo.

Alien_08.jpgScandalo è l’essere guardato come un marziano se rifiuti di essere “raccomandato” e pretendi di trovare lavoro solo grazie a quello che sei e che vali.

Scandalo è che un ministro (ora ex) dichiari di “non sapere chi lo abbia favorito” o, meglio ancora, di non sapere di aver ricevuto un favore (anche perché questo vorrebbe dire che o è pirla o è talmente tronfio da immaginare che tutto gli sia dovuto solo per…).

Scandalo è che i soldi delle tasse vadano sprecati per costruire un gazebo per “la casta” sulla terrazza della Presidenza del Consiglio a piazza Colonna a Roma, e che un nido per l’infanzia nello stesso palazzo ospiti al massimo tre o quattro bimbi degli addetti ai lavori (magari “a gratis”), mentre decine di altri sono in lista di attesa, per mancanza di posti, in quelli comunali o statali.

Scandalo è che un ministro sandrobondi1.jpgsostenga che un film satirico offende l’immagine dell’Italia, trascurando il fatto che son ben altri gli artefici del degrado della “nostra” credibilità, a partire da tutti coloro che hanno accettato le regalie in cambio di favori.

Scandalo sono i vari decreti sulle inercettazioni che tendono solo ad imbavagliare ogni forma di critica compresa quella sui blog.

Scandalo è che il ministro della P.I. parli per frasi imparate a memoria senza capire le conseguenze delle scelte effettuate per lei da altri… e poi si disquisisce del come possa succedere che una maestra ci rimetta la milza per il calcio di un bambino di dieci anni, e si plaude alla scelta del maestro unico.

Non ci si può fidare più neppure della chiesa i cui intrallazzi, che risalgono ai tempi del potere temporale e mai son cessati, continuano a venire a galla, mostrando la trama di connessioni tra chi comanda al di qua e al di là dal Tevere. E, per colmo di misura, coprono il danno di quelli che tra di loro non rispettano neppure i dettami del loro credo (dal Vangelo (Mc. 9, 37-47) “Chi scandalizza uno di questi piccoli che credono, è meglio per lui che gli si metta una macina da asino al collo e venga gettato in mare.”. (link))

Non ho più parole…

temporale4.jpgA questo punto penso che solo un temporale possa pulire l’aria da tutte queste polveri che soffocano. Là, sulle montagne, i lampi già illuminano le cime innevate ed il brontolio dei tuoni raggiunge sordo la pianura…. Speriamo che non grandini sui germogli o non ci potrà essere raccolto in futuro.

SERVIZI PUBBLICI…?!?ultima modifica: 2010-05-12T17:59:00+00:00da serenity48
Reposta per primo quest’articolo

9 pensieri su “SERVIZI PUBBLICI…?!?

  1. Secondo me , è pur ( piccolo ) scandalo tra gli scandali ( grandi ) , che un calciatore pigli deliberatamente a pedate un avversario e poi si leggano striscioni con la scritta ” Totti non si giudica , si ama ” .
    A ‘sto punto è normale che i figli , che amiamo certo di più di un calciatore , siano sempre da noi giustificati . Pur se prendono a pedate gli insegnanti . O peggio . Buonanotte ! wally

  2. Ciao Serenity… riesco a venire anche da te, approfittando di un momento di “calma”!! Il problema è che se grandina… non ci potrà essere selezione tra le “piante” colpite!! Quindi, anche i germogli cadranno, purtroppo. Si spera solamente che se ne salvino più delle “malepiante” e che tutto si rinnovi… in meglio!

    In tempi di crisi come questa e con la prospettiva di un futuro ancora peggiore, è un oltraggio a chi paga le tasse e fa quotidiani sacrifici per vivere, scoprire le tante porcate che vengono fatte con i “soldi pubblici”. Magari, anzi sicuramente, chiederanno ancora sacrifici a noi…. e chi si è pappano centinaia di milioni di nostri euro, se la ride!!

    Questo è l’incomprensibile di questa nostra società… e tutti vanno correndo dietro seghe mentali e lustrini!! Facciamo la guerra tra poveri e non siamo capaci di indirizzare la nostra energia rabbiosa verso i “veri” responsabili dei nostri malesseri!! E’ un mondo sempre meno capace di pensare!! Spesso, ripenso al film “Matrix”… be’, ci stanno riuscendo e l’unica speranza sarà quella prevista nel finale della serie!!

    Buon pomeriggio a te e ciao!!

  3. C’è poco da aggiungere… oggi hanno festeggiato la Polizia, in piazza del Popolo, e hanno elencato i successi contro la criminalità, peccato si siano dimenticati di dire che i risultati sono sttai ottenuti solo e soltanto grazie al sacrificio di chi lavora, che, se fosse per loro, non ci sono manco i soldi per le missioni o per riparare le macchine… macchè te ‘o dico affà…
    Buona domenica!

    ps ma che sono i 150€?

  4. scandalo è che il Ministro della Pubblica Istruzione (n.d.r che non è mia parente) non sappia usare i verbi a dovere, che solo oggi si accorgano dei preti pedofili,ecc…

  5. Cara Anna, quando ti incontro, anche se solo on line, se ho la malinconia, subito mi passa.

    Ma incominciamo dall’inizio, il servizio pubblico. Ho dato più di una settimana fa 3 lettere da spedire; finora, sabato 15 maggio, non mi risulta che qualcuna sia arrivata. Ho chiesto a un mio amico, uno dei destinatari, e mi ha confermato che a lui non è arrivato niente, ma l’interessante è questo, che lui non si è dimostrato affatto sorpreso, anzi ritiene normale che la lettera non sia ancora giunta. Ormai ci siamo abituati al disservizio pubblico, riteniamo che la cosa rientri nella normalità.
    Mi è persin venuto il dubbio che la persona a cui ho dato l’incarico, non le abbia spedite; però è tutta la settimana che non mi arriva il quotidiano cui sono abbonato e che deve arrivare per servizio postale.

    “Non mi spiego perché debbano continuare con lo stereotipo della donna menomata intellettualmente e dell’uomo colto ma fisicamente inguardabile”. Riporto quello che hai scritto per evidenziare la tua capacità di buttare all’aria i luoghi comuni e tutto il pattume di banalità con cui cercano di sommergerci.

    e poi, cara Anna, non solo sei una grande scrittrice, pungente, simpatica, spiritosa e satirica e sai colpire nel segno, ma c’è anche la bellezza della poesia nelle tue parole ed ecco l’esempio che conferma quello che ho detto: “”Là, sulle montagne, i lampi già illuminano le cime innevate ed il brontolio dei tuoni raggiunge sordo la pianura….” Questa, carissima Anna, è grande poesia e lo dico con estrema convinzione.
    Ciao, buona domenica e buona nuova settimana
    Antonio.

  6. Ciao Anna,
    Quello che tu hai dato nella tua vita lavorativa è stato il meglio di de verso il prossimo, oggi tutto viene ricambiato all’opposto danno il peggio di loro, solo per i propri interessi.. solo un uragano può spazzare via questa puzza di M. che satura i palazzi del potere, ma quel che è peggio che tanti hanno il naso otturato!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*