I SOLITI DISFATTISTI !!

“…..il ministero dell’Istruzione ha diffuso una nota in cui definisce falsi i dati sui precari diffusi in queste ore. Secondo il Miur sono meno di diecimila gli insegnanti non di ruolo a cui non verrà confermata la supplenza,….”

Edu241.jpgEcco! Sempre i Soliti disfattisti. Emmica sono tanti, sono meno di 10.000 !

Quello che mi fa imbufalire è questa specie di minimizzazione del danno.

“Non sono un milione! In fondo son solo  diecimila!”..

Se fossero feti abortiti sarebbe un catastrofe,  ma son “solamente” 10.000 famiglie con un reddito in meno, ed alcune senza più reddito, perché l’incarico nella scuola era l’unico introito che  garantiva da anni la sopravvivenza.

I precari son persone con famiglia, visto che l’età media è di 35-40 anni, con magari un paio di lauree, con corsi di specializzazione e diplomi vari accumulati per fare punteggio. (da leggere :  lettera di un precario).

Son persone che da anni son state usate per coprire le esigenze di quel pianeta scuola che ora, grazie all’impegno di chi pensa che la cultura sia un privilegio di classe, si limita a buttarli nel bidone dell’immondezza, senza scrupoli.Shadow7.jpg

Se fossero diecimila operai dell’industria metalmeccanica,  quei signori, forse ci avrebbero pensato bene prima di farlo, primo perché avrebbero fatto arrabbiare gente che usa il martello, secondo perché la crisi di un settore produttivo è un concetto alla loro portata!

L’operaio produce, l’insegnante no!

La scuola è per tutti “improduttiva”, quindi si può tagliare senza problemi.

I docenti nella visione comune sono parassiti fastidiosi con la puzza sotto il naso, che hanno l’impudenza di voler giudicare quando si sa bene che sono degli ignoranti!

Smoking_in_Bathroom.jpgIgnoranti… Certo meno di quella “trota” del figlio del Bossi che ha dovuto rifare  quattro volte l’esame per prendere la maturità! Eppure questo genio ora ha ottenuto una consulenza per l’Expò che gli frutta uno stipendiucolo di soli 12.000 (dodicimila!) €.

Porca Puttana! Con quella somma si garantirebbero  10 stipendi da insegnante, perché è questo lo stipendio di un precario.

Ma quella trota vale ben di più di dieci docenti, e dei due o trecento ragazzi che potrebbero usufruire di un insegnamento più corretto (10 maestri per classi di 20 allievi son 200 bambini!).

E’ evidente che “vale tantissimo” per la sua sensibilità nei confronti dei migranti, e  “vale tantissimo” perché sostiene il padre, letteralmente intendo. E questo è forse l’unico punto a suo favore.

…10.000 precari son senza pane? Dategli delle brioches!

…75 clandestini morti? Potevano farsi ammazzare a casa loro, così ci evitavano di fare cattive figure in Europa.

…La ru486? Assolutamente no! Altrimenti cosa  mangiano i comunisti?Health31.jpg

Non bisogna essere disfattisti.

Ottimisti, realisti e propositivi bisogna essere.

Sorridere di fronte al bicchiere vuoto pensando che infondo quello che conteneva non era di nostro gradimento.

Sto aspettando che il Microministro metta per gli statali il “misuratore di sorriso” come in Giappone (Una società giapponese ha introdotto un sistema per verificare che il personale sia abbastanza sorridente in ogni momento.) così da poter licenziare gli scontenti.

..Io verrei mandata a casa a calci nel sedere visto che in questa situazione tutti i sorrisi che mi son rimasti li regalo ai miei animali…

 

strillone2.gifP.S.

Scuola, ai precari supplenze brevi e la “disoccupazione” anticipata”.

Non tenendo conto del fatto che tutte le indennità di disoccupazione valgono per tempi limitati e, vista l’aria che tira, in questo caso si andrà al risparmio, c’è un piccolisssssimo problema :

Nelle scuole superiori le supplenze brevi vengono coperte da docenti interni, secondo una delle norme partorite nel passato. Allora  aaaa Ministra ccheffai? pigli per i fondelli?

Tra un anno riduci ancora le cattedre, la disoccupazione  non può essere rinnovata, e non tutti son figli del Bossi.

In questo marasma infine non si pensa manco di striscio ai quattrocento-e-rotti mila disgraziati che si facevano il punteggio nelle graduatorie con le supplenze brevi.. Tanto cancella anche le graduatorie..  Prenderanno un gommone per andare in africa, chissà che per loro non vada meglio..

 

 

I SOLITI DISFATTISTI !!ultima modifica: 2009-09-04T18:37:40+00:00da serenity48
Reposta per primo quest’articolo

15 pensieri su “I SOLITI DISFATTISTI !!

  1. nel frattempo sono passati di ruolo gli insegnanti di religione nominati dai vescovi e si da il caso che per parechi quella sia stata la porta per passare ad insegnare altre materie, scavalcando i “normali” precari

  2. Colpa di blog disfattisti come questo, se la gente crede che ci sia la crisi!!

    :-))

    Aspettati dei commenti così da qualche imbecille, perchè secondo me la cecità totale della maggioranza degli italiani sta incredibilmente ancora peggiorando…

    Il dtt ha dei tempi di decodifica lunghi che l’analogico non richiedeva per sua natura. Pensa alla precisione del segnale di tempo diffuso in dtt!!

  3. Magari dici bene , col tuo commento al mio post “… i giornalisti devono stare sul pezzo …” , ma con questo non è che mettano il gilet sopra la giacca e le mutande sui pantaloni . Certe cose , vestirsi e ” grammaticarsi” , si fanno automaticamente , direi . Però hai ragione , sono pignola . Sono di un’ epoca in cui l’ analisi grammaticale e logica , si imparavano alle elementari . Buonanotte ! wally

  4. Ciao Anna,
    peggio che andar di notte…
    se poi l’indennità ai precari parzialmente la debbono pagare le regioni come pare si stia delineando: oltre il danno è quasi certa la beffa. Tra un po’ ci delizieranno dal Gov con la storia di regioni (invariabilmente del Nord) virtuose che pagano i precari disoccupati e ampliano l’offerta formativa impiegandoli in ruoli che erano già di altri precari, sostanzialmente si trattava di educatori comunali, e regioni (soprattutto del Sud…) viziose che non investono in formazione.
    Come se la soluzione ai problemi d’Italia sia la disgregazione subdola.
    Non sono contraria beninteso del tutto a qualche forma di federalismo, ma le secessioni striscianti su base economica che producono l’arretratezza culturale di alcuni le trovo imperdonabili.
    Risvegliati Italia

  5. Ciao Anna, stanno mettendo i lavoratori ko, i quali sono gli unici a pagare le conseguenze della crisi. Ora, si vedranno le norme anti-crisi del governo e dove sono? Non ne sono state fatte.

    Mi vergogno di fronte a tutto ciò. Buon serata!

  6. Ciao Anna, manco da parecchio tempo: causa forza maggiore (ora non sto a spiegartene le ragioni). Ti invito, se puoi e ti va, ad iutarci nel tentativo di far vincere il concorso di miss Italia ad una mia amica e paesana: Silvia Della Bruna. Puoi copiaincollare dal blog del Capitan il post al riguardo.
    Magari passa pure parola… kississimi da Jessica

  7. Cara Anna, questo post è fortissimo , potentissimo. Ti riporto le due frasi che forse mi sono più piaciute: 1) ” se fosero feti abortivi sarebbe una catastrofe”; 2) c’è “chi pensa che la cultura sia un privilegio di classe”.
    La consulenza al figlio di Bossi poi proprio non la conoscevo. E’ enorme. Questa Italia di regime fa sempre più schifo.
    Gazie del commento, sai scrivere meravigliosamente.
    Buona domenica
    Antonio.

  8. Ciao ! Scusa , se divago . Ieri sera , ho visto su RAI3 una bella puntata de ” La storia siamo noi ” , in cui , parlando del ventennio , veniva citato il motto “” Il duce ha sempre ragione “” . Corsi e ricorsi storici ….. Buna domenica ! wally

  9. Ciao Anna, certo che invece di dare
    più spazio all’istruzione e quindi il futuro
    dei giovani,

    i nostri ministri mettono il bavaglio a
    coloro che hanno voglia di studiare.

    Buon fine settimana da Giuseppe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*