CAZZATE A RAFFICA..!

Dopo la splendida boutade della Lega: “test di dialetto per prof” immediatamente corretto in “Ma non c’è l’esame di dialetto”! perché basta che “si attesti la tutela e la valorizzazione del territorio da parte dell’insegnante” mi sono persa nel cercare di capire come caspita c’entri la storia del territorio se devo insegnare la chimica a dei ragazzini di 15 anni il cui più pressante interesse è il famoso “chi ce l’ha più lungo”!

acqua10.jpgIpotizziamo : “ Allora ragazzi, voi sapete che nella bassa padana àl ghe le rogge (piccoli canali) con l’aqua frècia (fredda). L’acqua è un composto. Anche se l’è frecia, non è fatta da un solo atomo, ma da tre, legati tra loro in una struttura di tipo triangolare, propi come el tùrù (pisello) e i ball (gonadi), cioè un ossigeno (el tùrù) e due idrogeni (i ball). …” Sicuramente la struttura atomica risulta chiara e comprensibile anche da quel pubblico molto poco attento, e la valorizzazione del territorio potrebbe essere indotta con :” Ma fate attensiù, ‘che l’aqua l’è mia trop nèta (pulita) perché i ghe bùta drent dè ogni (ci buttano dentro di tutto), da l’aqua che i lava i purcèi (maiali), a quela de la tintoria, che ogni tanto vien l’aqua rossa o verde. Poi se ci fate il bagno potrebbe irritare anche la vostra sfera intima ,… si i ball!”

E per la matematica si potrebbero far calcolare volumi e pesi di certi “gioielli” e riportarli in un grafico, differenziando la provenienza territoriale.. con discussione dei risultati.

Ottimo esempio d’integrazione scientifico-adolescenzial-culturale!

Quante cazzate!

Il dialetto è una lingua “madre”, nel senso che si apprende dalla culla ed è parte integrante di se. Il rispetto per il territorio e la sua valorizzazione sono concetti totalmente slegati dalla conoscenza dello stesso. Lo dice una persona che in 60 anni ha vissuto in ben 5 regioni.Shadow19.jpg

Oggi è “uscita” l’ultima scemenza del solito gruppo :  “La Lega vuole l’Esercito del nord. Niente meridionali tra gli alpini”  perché ”l’operatività di alcuni corpi militari, ad esempio degli alpini, è compromessa dalla presenza di meridionali” !!?!

Penso che solo l’intelligenza di chi sa discernere possa metter fine a tante baggianate!

D’altronde, vista l’enormità dell’idiozia delle dichiarazioni,  mi punge vaghezza che anche queste  boutades siano della schiera dei “distrattori”, cioè di quelle notizie che servono per focalizzare altrove l’attenzione.

Ad esempio distrarre dalla figura di me… che il governo sta facendo con il “decreto anti crisi” sul quale vuol chiedere la fiducia per poi cambiarlo. …Cioè ho rovesciato il barattolo del sale sull’arrosto prima di cuocerlo, ma non lo lavo e poi lo rimetto in pentola, no! Prima lo cuocio, poi lo lavo, poi lo rimetto in pentola con tanta acqua che diventa una specie di bollito da schifo!

Deal_with_the_Devil.jpgOppure dal fatto che il conflitto d’interessi ha raggiunto l’evidenza :

Clemente Mimun, il direttore del Tg5, sarebbe destinato a guidare Rai Fiction. O, almeno, questa è l’indicazione che Silvio Berlusconi avrebbe già comunicato ai consiglieri Rai di maggioranza”.

Naturalmente c’è il condizionale, ma si è ben capito che in tutta l’informazione vige ormai la legge del : “O me la/lo dai, o scendi”! tanto è vero che si parla “di Vittorio Feltri dalla direzione di Libero a quella del quotidiano fondato da Indro Montanelli”.. Povero, vero, gran giornalista! Sicuramente lo sentirà come la profanazione della sua stessa tomba!

Allora giriamo la faccia e … caccia al terù! Visto che i nègher ormai son cotti. Poveri Noi!

 

Al fondo del cammin della mia vita

Mi son trovata in una selva oscura

Che la diritta via era smarrita

Ah! quanto a dir qual è questa bruttura

di gente mentitrice e puttaniera

Che nel pensier mi nasce la paura..

CAZZATE A RAFFICA..!ultima modifica: 2009-07-30T18:37:00+00:00da serenity48
Reposta per primo quest’articolo

12 pensieri su “CAZZATE A RAFFICA..!

  1. cado in disperazione a volte se penso alla Lega. Ai tempi del CAF mi sorpresero e li scambiai per barbari calati dalle valli a rinnovare finalmente la politica. Ed invece il “rito itaGliano”, che a questo punto mi pare un Moloch intangibile, li ha domati. Ed ora eccoli qui travestiti da Bertoldi a far la macchietta dietro al cumenda, perchè tanto tutto andrà a scatafascio.
    un saluto, Anna, da una delle poche Regioni che forse ti mancano.

  2. mi ci vedi a insegnar latino in dialetto, che tra l’altro non conosco: sono piemontese vivo in lombardia , ma non parlo nè un dialetto nè l’altro…li capisco, ma sono cresciuta parlando italiano in una famiglia dove di è sempre parlato italiano, mio zio faceva le battute in dialetto, al massimo!

  3. Buonagiorno Anna anch’io ho fatto un post in critica alle bufale della Lega, la quale è razzista. Io non sò quale conoscenza in più può dare il professore ai ragazzi, avendo una conoscenza del dialetto, io credo che i prof debbano essere sottoposti a test che misurino la loro preparazione per quanto riguarda la materia che si apprestano ad insegnare. L’informazione? Siamo alla frutta, abbiamo un nano che controlla sei reti e se le gestisce tutte a suo favore! Buona domenica.

  4. Prove tecniche di regime, per la serie a piccoli passi……A quando la marcia su Roma??

    “Per regime si intende un sistema di controllo sociale, ovvero, più specificamente, una forma di governo, specialmente quando è strettamente correlata ed identificata con una personalità politica che vi assume un ruolo dominante (ad esempio, “il regime di Saddam Hussein” o “il regime di Franco”), oppure ad una determinata ideologia politica (ad esempio il regime fascista o il regime comunista) oppure ad una dittatura militare.”

    fonte wikipedia

  5. Io sono per una salvaguardia dei dialetti, magari inseriti come materia facoltativa, ma inseriti…li ritengo un patrimonio delle comunità e come tali vanno salvaguardati esattamente come un vecchio cedro o un lavatoio….il dramma è che la lega si impossessa di argomenti interessanti sputtanandoli.
    Riguardo l’alcol, gli eccessi li ho amati anchio ma con un limite, quando diventa abitudine è malattia….andrebbe ridisegnato il nostro modo di vivere ricostruendo solide le basi delle famiglie ormai disunite…a presto, Giorgio.

  6. E che dire del ministro Gelmini che riflette sulla possibilità di legare il reclutamento dei docenti al criterio della residenza o della regionalità? Al di là del fatto che utilizzare il termine reclutamento mi fa rabbrividire, evoca un regime , ancor di più rimango indignata se penso che il ministro per poter superare l’esame di procuratore da Brescia si è trasferita a Reggio Calabria… ma del resto come ha dichiarato lei “aveva bisogno di lavorare!!!!”
    PS : complimenti per il blog l ho scoperto da poco e sto diventando un’assidua lettrice

    Teresa

  7. Ma non hai sentito l’ ultima ( pur se meno grave ) . Al Festival di Sanremo dovrà esserci la sezione per la canzone dialettale . Naturalmente , la regione con più densità abitativa , presenterà più canzoni . Se non son matti …… Per il tuo commento al mio post : fosse vero , che ti son sorellina minore ! Comunque , grazie per il pensiero gentile . L’ agnellino , sarà certo finito al ” secondo bocciatore ” , che l’ avrà cotto in forno al ferragosto , poveretto . Buona settimana ! wally

  8. visto che la maggor parte dell’italia ha mandato il cervello all’ammasso questa demagogia spazzatura furoreggia! pensa che ho sentito un tizio (siamo in unpaese di 5000abitanti dove non capita mai nulla) terrorizzzato che i negri gli rubassero il contatore dell’enel (appeso alla cancellarta della casa con sportello all’esterno!)

    Benvenuta a betta! ogni tanto buone notizie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*