A GELMI’, MA CHE C..CAVOLO DICI !?!

“Annarè.. vedi che su Repubblica c’è un video di Borghezio…”

borghezio-trenta-chilometri.jpgCuriosa, vado immediatamente a vedere e mi trovo di fronte ad un documento a dir poco  sconcertante. BORGHEZIO DOCET è il titolo, come  raggirare la buonafede della gente è il contenuto. Il problema è che el shùr è un parlamentare europeo della Lega Nord e fa parte della commissione per le libertà civili e la giustizia.. Quanto afferma nel video mette grossi dubbi…

Certo che misurare l’Italia con tal metro dà risultati a dir poco deprimenti.

Per consolarmi accedo ad altro video il cui titolo la dice lunga : ”La scuola non è della sinistra”!!!!  ECCHECCA..VOLO! Mica lo sapevo che lo fosse!  Sinceramente l’ho sempre vissuta come apolitica, tant’è vero che non ho mai accettato le provocazioni dei miei ragazzi , tipo il simbolo leghista sul banco, spiegando che era giusto avere le proprie convinzioni , ma che dovevano restare fuori dalla classe. E mo’ scopro che “vivevo a casa della sinistra”?

Anim5.jpgQualcuno ha sempre considerato la scuola come un luogo dove alimentare ideologie vecchie, ideologie bocciate dalla storia, un luogo quasi separato dalla realtà.. A’ Gelmì, ma che ca.. dici? Io e i miei colleghi l’abbiamo sempre vista come un luogo in cui cercare d’insegnare un po’ d’italiano.. (risultati scarsi) , un po’ di matematica.. (con alterne vicende), un po’ di chimica.. (io! E son stati cavoli amari! Peccato che non ti abbia avuta tra le mani, vedevi come si scioglie la politica nell’acido solforico!), e più realtà di così.. La storia poi ha prima di altre bocciata l’ideologia dittatoriale, e quella paternalistica e maschilista, ovverosia la realtà in cui sei cresciuta tu come politica !

Ebbene io vi dico : E’ finita un’epoca. E’ finita l’epoca dell’indottrinamento ideologico. Nella scuola è cominciata la rivoluzione della responsabilità, la rivoluzione del merito, unica vera leva di mobilità e di progresso sociale. ..  A parte il fatto che mi stupisco come non abbia detto “..In verità io vi dico..”, penso di essere in una strana fase della vita politica in cui si dice bianco per intendere nero.. cioè, come Borghezio docet, “è finita” vuol dire “comincia”,  la rivoluzione della responsabilità e del merito indica il passaggio ad un regime di “premi agli affiliati” e “purghe ai comunisti”, e per progresso sociale s’intende che “la creme” coi “danè” va avanti e gli altri ..”cassi so”, li Edu19.jpgrenderemo felici con la cultura da “Grande Fratello” (video) !!

I tagli nell’organico delle scuole e la cultura dell’arrogante prevaricazione sparsa a piene mani da politici e mas media,  renderanno sempre più frequenti gli “episodi di cronaca” nelle aule e nei corridoi, visto che “la pulzella di Leno” non ha la minima percezione di quanto sia difficile governare una “mandria” di imberbi fanciulli.

Tanto per .. Notizia di oggi (27/03/09) : Colpi di forbici durante un litigio : undici anni, sfregia il compagno di classe

A GELMI’, MA CHE C..CAVOLO DICI !?!ultima modifica: 2009-03-28T18:51:00+00:00da serenity48
Reposta per primo quest’articolo

23 pensieri su “A GELMI’, MA CHE C..CAVOLO DICI !?!

  1. Ciao Anna,
    molto interessante il tuo intervento sulla scuola.
    Io punirei coloro che parlano della scuola senza sapere cosa sia condannandoli ad “insegnare” in un istituto professionale di frontiera nel napoletano per portarsi la pagnotta a casa; e se non riescono ad insegnare la chimica e la matematica, niente pagnotta.
    Per quanto riguarda le elezioni europee, dovremmo avere la possibilità di esprimere il voto di preferenza. Forse non sarà così alle amministrative, ma non sono bene informato, forse tu ne sai qualcosa in più.
    Ti auguro una buona settimana.
    Un saluto
    Flavio

  2. Comprendo bene quello che tu intendi, ma sai la politica è una delle cose più sporche che possano esistere sulla faccia del Mondo.. purtroppo i nostri politici hanno la faccia da c.. e non si fermano davanti a nulla per i loro interessi.
    Saluti Roberto

  3. Come sempre il tuo modo di essere graffiante ti fa onore.
    Da molto non ti fai viva sul mio blog, io ti leggo ogni giorno ed ogni volta mi faccio certe risate…..amare!
    Un caldo abbraccio elettronico, cesare

  4. Anch’ io son rimasta di stucco nel sentir la Gelmimi . Non ho insegnato , ma , avendo tre figli , ho ” frequentato ” per un quarto di secolo le scuole italiane , dalle elementari alle superiori , e tutto ‘sto indottrinamento ideologico , pur nella rossa Genova , non l’ ho mai visto .
    Riguardo a Fini , chissà ….. Buona settimana anche a te ! wally

  5. Ciao Anna!
    Eh sì, guardando il video del GF che hai linkato, oltre a farmi dellegrasse risate, mi sono chiesto dove fossero i professori dei concorrenti… poi, ripensandoci, dato che non sanno manco i nomi dei Beatles, credo sia più da chiedersi, realmente, dove hanno la testa… O meglio, ce l’hanno la testa?
    Buona settimana!

  6. PS Devo decidermi anch’io a mettere le foto delle mie gatte, ogni volta che vedo i tuoi aMici mi si riempie il cuore di bontà… troppo belli… 🙂

  7. Ciao Serenity. Certo che se mai dovesse sorgere in me un “dubbio”… il video di Borghezio me lo fa sparire subito!!! Sono sempre più convinto che sia necessario continuare a denunciare!! Anche sulla scuola, come fai tu… perché, anche per questa, comincio a pensare che stiano facendo di tutto per “smantellare” la cultura nel nostro Paese, per sostituirla, loro si, da un indrottinamento a loro uso e consumo. Già lo fanno con la TV e con l’informazione in generale… controllare anche come distribuire l’educazione scolastica e cosa trasmettere alle generazioni futuro, completerebbe il quadro.

    Ti auguro una buona giornata.

  8. Cara Anna, arrivo con un po’ di ritardo perché impegnato nella cronaca del Congresso di beatificazione, una faticaccia da quattro giorni…
    A proposito della sullodata, penso l’avrai vista nella fotografia delle dame chiam(?)ate a sé dal piccolo Benito. Soddisfatta della sua scalata, da amica del giardiniere di Berlusconi a Ministro della Distruzione pubblica. Un avvocato che ha dato il concorso in Calabria per passarlo e che ora discetta sulla scuola come avesse fatto vent’anni di insegnamento. Avesse almeno dei figli che le raccontano qualcosa, ma quando mai li avrà una tipa così? Stringiamo i denti e andiamo avanti, il peggio deve ancora venire: Lui presidente della Repubblica e il grande e finto Pentito Fini presidente del Consiglio…Oggi piove e da metereopatico sono particolarmente pessimista. Ciao Anna

  9. grande il post con cui sono pienamente d’accordo!!!belli i mici come template ::)
    Povera Italia e Berlusca bacchettato dalla Regina:::comunista! dirà il pulcinella nostrano………..
    ciao Anna

  10. Ciao Anna, vacanze pasquali appena iniziate…la scuola è fuori dal mio orizzonte per un po’…
    Per ora inneggio alla pubblica e plurale, alla libertà d’insegnamento, alla varietà dei testi, allo spirito d’abnegazione della classe insegnante e ancor più al suo senso di responsabilità.
    Augurandomi che non ci siano nemmeno lontanamente un solo nostalgico dello spettro cui facevo riferimento
    In ogni caso voglio dire che anche se mi dovesse ridurre al silenzio, la luce della verità storica, potrà conoscere anche le ombre dell”oblio temporaneo, ma la vera fiamma della verità finirà per prevalere…
    …so mia me…che ce ne sono di sti nostalgici che peraltro seguon le mie peste…forse sin qui
    Tra dialetto e forbite parole l’ironia la dice lunga

  11. Ciao Anna, anzittuto avanti con i tuoi post: so di ripetermi, ma li ritengo molto importanti per la difesa della libertà e per impedire che la società si rincoglionisca completamente.
    Cosa dire della Gelmini? E’ la tipica persona ottusa che si compiace della propria ottusità e sembra difenderla forse perché un po’ riesce a rendersi conto di quanto è limitata, è quella che facendo il classico in una scuola privata non è mai riuscita ad arrivare al 6 nelle versioni di greco e latino pur studiando molto (da secchiona, penso). La notizia l’ho letta qualche tempo fa su LA STAMPA. E’ il ministro adatto per umiliare la scuola pubblica.
    Grazie del commento e del p.p.t. che mi hai mandato, ma sul momento non è ancora arrivato: Ciao, buona domenica.

  12. Oddio Annarè….un pochetto di sinistra mi è sembrato lo sia stata per anni….attualmente non so…e sai che io non ho troppe simpatie per nessuna parte in causa.
    Buon WE, Giorgio.
    P.S:di tanto in tanto si rilegge Cesare…

  13. Ciao Anna…
    Riguardo al tuo commento, due sono le cose:
    1) è troppo criptico
    2) io sono stanco e non lo capisco.
    L’opzione 3 sarebbe che sono un idiota…mi voglio bene e non ce la metto.

  14. il problema è che siiamo in mano a gente becera ed ignorante, gente che non ha mai saputo e voluto studiare, l’altro giorno spiegavo ad un vicino che non si capacitava dell’attuale crisi , che sarebbe bastato conoscere la storia economica e magari anche un signore di altri tempi, che si chiamava epicuro, per evitarla: si è messo a ridere dicendo: ma epicuro chi è? poi, quando gli ho spiegato gli errori dell’economia d el
    gli ultimoi trent’anni e le teorie di quel signore mai sentito nominare, ha dovuto ammettere che, sì ,in effetti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*