IL PIFFERAIO MAGICO

027519e34ac34c4ef29b9458b358c0eb.jpgC’era una volta una nazione di nome Italia.

I suoi abitanti erano vissuti tra alti e bassi, tra gioie e dolori, per tanti anni, ma da qualche tempo regnava una gran confusione. L’Italia, infatti era stata invasa dai politici maneggioni e corrotti ! Non solo qualche politico qua e là, ma una vera schiera di persone dalle lunghe mani, dallo sguardo infido e dal sorriso sulle labbra e non negli occhi. Dovunque si andasse c’erano tracce del loro passaggio. In ogni settore avevano sparso la loro “prole”….

I cittadini erano disperati e decisero di rivolgersi alle autorità preposte radunandosi nelle piazze per protestare.

f4f7d369aa71333988e566ae7cb630cb.jpg“la Nazione è in pessime  condizioni!!” Gridavano infuriati.

“Siamo alla frutta! Non si può continuare così!”

La più autorevole delle autorità non sapendo che fare scelse di seguire le normative sperando in una soluzione del problema. Mentre pensava sentì bussare e vide entrare un buffo personaggio con un vestito azzurro ed un piffero tra le mani.

“Sono venuto a risolvere i vostri problemi.. con le mie doti posso condurre con me uomini ed animali..”

“Allora sei la nostra salvezza !!” esclamò l’autorità contenta, ”se riuscirai nell’impresa sarai ricompensato! Avrai tutto quello che vuoi!”

“Non preoccuparti vedrai che ce la farò e tornerò presto “

Così il Pifferaio uscì e s’incamminò verso le piazze fermandosi di volta in volta per ricordare la giusta melodia.

b8407b1bacfe74257e88a2c5eb63c20a.jpgQuasi per incanto tanti ascoltavano stregati quei  suoni, e si sentivano quasi felici e sollevati e cantavano.. “.¯¯¯…per fortuna che c’è..”

Tutti quelli che non subivano l’incanto si chiedevano che musica fosse, cercavano di svegliare gli altri dalla magia, ma … l’incantesimo era troppo forte e la gente  restava incatenata alla voce di quella sirena.

Il Pifferaio continuava a percorrere le strada seguito dalla sua folla che aumentava perché trascinava con se anche quelli che non volevano, quelli che cercavano di svegliare gli altri.47c1dc00f3a4be69de18dc1425622932.jpg

Arrivato al fiume egli si fermò di colpo ritraendosi mentre la folla spinta dalla foga scivolò lentamente nel fiume dove molti affogarono e molti altri nuotarono verso l’altra riva, e si salvarono solo con grande fatica.

Come aveva promesso i problemi dell’autorità erano stati risolti ed il Pifferaio prese a suonare tutt’altre melodie, alle quali si unirono tanti altri uomini che suonavano pifferi e danzavano sulle note dei loro strumenti.

043dead7ea0f9ed8ce0f3ec944ce9f59.jpgL’autorità con gli occhi chiusi non ascoltava  quelle sonorità, e riposava.

Il Pifferaio allora insediò in tutte le stanze dei palazzi più belli gli amici che stavano con lui,  demolì tutti quelli che non gli piacevano,  fece man bassa di quanto poteva.

Mentre le feste  abbagliavano le bande di seguaci, aldilà del fiume i superstiti si riunivano e, ancora increduli per la malia che aveva fatto tante vittime, si riorganizza6c433fdf86983dac0b1b0ffd802fc2b0.jpgvano per fondare un’altra Nazione nella quale trasferire i loro valori di onestà, legalità e solidarietà.

Contemporaneamente dall’altra parte altri si svegliavano dalla ubriacatura della musica suonata dal Pifferaio e piano piano con piccole barche qualche sparuto drappello attraversava il fiume per raggiungere i vecchi amici sopravissuti.

Così lentamente l’Italia rinacque, bd72b40d1f57ec2a867db89bd5955438.jpganche se separata da quella che non aveva più nulla da dare, e sempre lentamente riprese l’antico splendore perché le menti migliori erano tra i giovani sopravvissuti e tra i vecchi che proprio loro avevano salvato dai terribili gorghi del fiume.

IL PIFFERAIO MAGICOultima modifica: 2008-04-17T20:15:00+00:00da serenity48
Reposta per primo quest’articolo

15 pensieri su “IL PIFFERAIO MAGICO

  1. ciao anna, carina questa storiella del pifferaio, ma però se il pifferaio suona è perchè qualcuno ha deciso che forse il pifferaio potrrebbe essere “una” soluzione

  2. Per prima cosa grazie della visita e del commento molto gradito. Vorrei risponderti che sono un inguaribile ottimista, nonostante tutte le fregaure subite negli anni dalle varie politiche…. Anche quest’anno lo sono, devo esserlo… sennò son cavoli acidi. Spero veramente sia la volta buona, grazie principalmente all’opposizione che, finalmente, ha avuto il coraggio di cambiare (anche se speravo un altro risultato).
    Molto simpatico questo post, credo anche molto vero, per certi versi 😉
    A presto
    Imperfettissimo

  3. Cara Anna, in questo caso il pifferaio mi ricorda tanto i nostri politici che per aggiustare le cose buttano tutto al fiume con interventi sbagliati e chi resta deve cavarsela.
    Cercherei piuttosto di costruire un bel ponte senza far affogare nessuno e tutti senza distinzioni se lo vogliono attraversare devono rimboccarsi le maniche senza farsi incantare dai suonatori.
    Ma questa e’ solo una favola vero?……

  4. Caspita…che musica maestro(a)….
    Grazie per le belle parole….un tantino esagerate…sto arrossendo..
    Hai sentito che l’amico Di Pietro ha chiesto di fare gruppo parlamentare a se stante? In soldoni, se non ricordo male, fanno 6 milioni di euro (dovrei ricontrollare, ma erano tanti)…cmq nulla di illegale.
    Buon w-end, Giorgio.

  5. Il Pifferaio è in playback, e quelli che l’hanno seguito di nuovo sono talmente soggiogabili che lo credono Paganini. Ah, era un violinista? Fa lo stesso!
    Ciao Prof.

  6. Ciao sono Titti.. ti ho letto da Lupo… non sentirti impotente.. continua ad urlare… anche se uno solo ascolterà le tue urla… ne vale sempre la pena.. Ciao

  7. Ma se per funzionare un matrimonio ha bisogno di … distanza … a che serve ?? Forse sarebbe meglio avere altro vicino piuttosto che i gomiti no ? Ma è dura pure quella lo so … ciao …

  8. Da brava letterata classica conosco bene il trucco che usò Ulisse con le Sirene.
    Al passaggio del Pifferaio avevo messo come i compagni di Ulisse cera nelle orecchie. Mi spiace che molti non l’abbiano fatto, gente peraltro di corta memoria.
    Ciao Cristiana

  9. Ma è vera la storia dei profumi contraffatti a Napoli ( e non in Cina ) che conterrebbero urina poichè in grado di diluire l’essenza senza risultare avvertibile alle narici? Ciao…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*