IL CERVELLO AD UN METRO DA TERRA

Mi chiedo come si possa essere tanto pirla!!

La nuova generazione dei docenti è esattamente divisibile in tre categorie :

          quella dei missionari

          quella delle teste di granito

          quella dei pirla

52136cdce168bf2d82227538a3f05ce6.jpgAlla prima categoria, per fortuna la più numerosa, appartengono i tanti insegnanti che si dannano ogni santissimo giorno per infilare nelle teste degli allievi quel mondo di conoscenze che loro amano, sostenuti da un entusiasmo indefesso, da una pazienza certosina e da uno spirito di sacrificio che non permette di badare al pugno di lenticchie con le quali vengono remunerati per ogni ora del loro lavoro. ( Si parla ad esempio di 50 € l’ora per i corsi di recupero, ma si tratta di lordo e con un numero di allievi non inferiore ai tre, pagati solo quando arrivano i fondi dal ministero).

a7cb485c15aad03e60d535548c77c196.jpgAlla seconda, presente a macchia di leopardo, appartengono quelli che prendono l’insegnamento come un lavoro in fabbrica, ci si siede al posto giusto, si producono tortellini, si gettano via quelli che vengono male, si cerca la miglior produzione con il minor sforzo, si salta su quando suona la sirena e si lascia ogni problema da risolvere alla ditta produttrice.

Alla terza, la meno numerosa , ma la più evidenziata da ogni fruitore del servizio e non, appartengono coloro che, per chiare carenze intellettive, prendono il lavoro di docente come se fosse un riempimento nelle loro vite insulse, spargendo a piene mani la nebbia della loro incompetenza, del loro basso contenuto morale, della loro immaturità.45b1e78cdd5b5c2dc09b2f439e62402a.jpg

Purtroppo costoro che, pur se privi di ogni coscienza dell’opportuno dovrebbero essere educatori, “giocano” con gli immaturi a “fare a chi è più scemo”, riuscendoci egregiamente vista la loro natura.

Ed  è questo che appare come immagine della scuola, il prof. Pirla che fuma, sigaretta o spinello poco importa, visto che la legge vieta a chiunque di fumare nei locali della scuola, e gli immaturi  lo filmano con allegria, e poi dicono che è un bravo prof.

Certo che per loro è un bravo prof.! E’ sulla loro stessa lunghezza d’onda, non sa educare, dovrebbe essere educato con loro!

Chissà perché io non sono mai stata filmata mentre mimavo le strutture molecolari, eppure dovevo essere comica mentre “ballettavo” con le due braccia alzate abbassandone ritmicamente una sola delle due, per indicare la molecola con i gruppi dalla stessa parte o da parti opposte.  Forse perché era chiaro come fosse un momento didattico e non una “pirlata” qualsiasi!

Se ci fosse maggior equilibrio nel giudicare si dovrebbe tener conto che la maggioranza fa il suo lavoro con dedizione e competenza, mentre lo squilibrio dato dalla rissosità del mondo corrente porta a far di tutt’erba un fascio. Peccato perché questo induce alla demotivazione.

Passando ad altro argomento, mi son chiesta perché sia stato poco sottolineato come il disquisire “ironico” di un noto politico abbia messo in evidenza una seria propensione al maschilismo, con poco gradevoli riferimenti a matrimoni di comodo e con rilievo per l’appetibilità dell’uomo danaroso e potente in tutti i sensi, preludio ad una terribile conclusione, quella cioè che non c’è speranza in futuro per il lavoro precario, per lo meno per le donne.

4b8a510eb1b028242de2b75ac1212702.jpgMi auguro che con il sostegno al valore della famiglia non si preveda un ritorno alla donna casalinga, sottomessa, puttana tra le lenzuola del talamo e con il burka quando esce!

P.S. di Lunedì 17 marzo

Tanto per completare il quadro già imbarazzante, lo stesso politico ha rincarato la dose facendo quasi esplicito riferimento alle attività che destinerebbe alle “soubrettes”.

Non le candiderebbe, ha detto, ma.. Forse possiede una quota azionaria nella ditta farmaceutica che produce il Viagra?..

IL CERVELLO AD UN METRO DA TERRAultima modifica: 2008-03-14T19:50:00+00:00da serenity48
Reposta per primo quest’articolo

15 pensieri su “IL CERVELLO AD UN METRO DA TERRA

  1. una grande articolo questo…lo farò leggere alla mia signora che è, appunto, insegnante di francese della prima categoria (ieri ha passato la giornata libera a pulire la scuola mentre i ragazzi imbiancavano le pareti). per l’inglese, infatti, per fortuna c’è lei. io non lo so ma mi arrangio.
    buona domenica, fabri

  2. Cara Anna,
    quel che mi spiace di più cominciando nell’ordine inverso è che pare che la fanciulla abbia accettato poi di candidarsi nelle liste locali del Pdl dimostrando così pienamente quel che quel politico voleva dimostrare…
    Colpa della nostra società che non sa trasmettere valori come lealtà e coerenza…colpa dei genitori e forse dei colleghi pirla e delle teste di granito che aiutano i pirla a comportarsi più facilmente da tali…ma colpa anche di noi missionari che stiamo diventando sempre più gregge, rassegnato al ruolo di missionario anzichè di docente, troppo spesso poco conspevoli della nostra identità culturale, intellettuale e professionale.
    Ciao Cristiana
    PS Un abbraccio e 11+ a lei prof.

  3. Ho girato e condiviso nel blog il cortometraggio “Non ho dormito mai”, se ti va e sei curioso/a o se hai 5.03 minuti in cui non sai che fare, vieni a dare una piccola occhiata. Ciao e grazie, scusa l’eventuale disturbo.

  4. Bellachioma purtroppo sta radunando voti grazie alla “politica del cazzeggio”, pirla che lo voteranno per ste buttate ce ne saranno molti purtroppo. Per il prof fumaiolo spero vengano sanzioni serie, che nessuno nella categoria lo difenda altrimenti non potranno più additare la maleducazione alle famiglie.
    Giorgio.

  5. ciao anna, non dico parola sulla classe docente per amor di pace, quanto alla berluconata sulla precaria quanti sanno che la stessa in questione si ècandidata nelle liste del pdl?

  6. Che lo spirito della Pasqua aiuti a trovare la gioia
    nelle piccole cose e che doni la fede nel Signore
    che ha dato la vita per la nostra salvezza.

    Serena Pasqua…

    Giuseppe.

  7. Da giovane fui insegnante, per qualche anno… Ma la vita mi portò altrove. Credo non esista mestiere più ingrato, più duro, più contestato… e più entusiasmante.

  8. salve. io sono una studentessa delle medie e sono molto contenta che ci siano dei prof. come lei. Fortunatamente io ho dei prof quasi tutti molto brvai e competenti, però mi sono accorta anche io che i miei compagni preferiscono un prof. pirla, come li definisce lei, invece che un prof. competente che sappia fare il suo lavoro e che ci insegni la cultura. Se tutti i prof. la penserrebbero come lei le scuole sarebbero ben viste come prima. Complimenti! Brigitta

  9. l’insegnanti pirla come dici tu( se posso permettermi di darti del tu) sono uno specchio della vita di oggi ogni professione ne ha ci sono dottori che fanno il suo lavoro senza coscienza ne tantomeno hanno entusiasmo di farlo al meglio ci sono politici (meglio soprassedere) se no chiudono il mio blog . E quanti preti facaendo in maniera sbagliata la propria professione(si fa per dire ) allontano i giovani dalla chiesa.quindi non mancano di certo i professori pirla. insomma ognuno ha i suoi pirla.ciao daniele grazie del passaggio

  10. to: Admin – If You want to delete your site from my spam list, please sent url of your domain to my emai: stop.web.spam@gmail.com
    And I will remove your site from my base within 24 hours
    webmastegz

    PS. As the previous address of an e-mail has been removed also all letters on it have been lost I is compelled to make this dispatch once again.
    PS2. To send url your site on an e-mail stop.web.spam@gmail.com is a unique way to avoid a spam from me. To write abuses to the various “stop spam” sites – it is useless.
    PS3. Your addresses of an e-mail are not necessary to me, you can create an e-mail through free service and send me yours url through this e-mail
    PS4. sorry for my bad English 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*