PORC-DAY

Avevo pensato ad uno “ Sconosciuto-Day ” per avere un attimo di gloria personale per ognuno, ma ora voglio ritirare l’idea perché c’è un sovraffollamento nel campo!

Sono d’accordo per celebrare il “giorno del maiale” per onorare un povero essere vivente, che da secoli ha nutrito generazioni e generazioni, un caposaldo della tavola tradizionale italiana, specie nella valle padana, materia prima di vere e proprie prelibatezze quali il Crudo di Parma o il Culatello di Modena, o il  lardo di Colonnata, ma non per farne una guerra di religione!

Povero maiale! Adesso viene anche preso come “scopa” anti mussulmano! Vabbè che ha le setole, ma non mi sembra il caso!

Non mi pare neppure giusto che venga accusato di essere impuro, come se la purezza dipendesse dalla quantità di fango che lo ricopre. Nessuno ha mai pensato che la pulizia del porcile spetta agli umani?

Il fatto dell’impuro è nato dalla necessità di imporre regole alimentari adeguate alle popolazioni che vivono in climi caldi, dove l’apporto calorico deve essere limitato, mentre nei climi freddi  l’utilizzo di grassi animali era un obbligo per sopravvivere.

Ed allora ..Porco No,.. Porco Si!   Fermo restando  il fatto che imporre non mi sembra mai corretto, informare, convincere, questo si, ma imporre mai.

Mi fa imbufalire questa continua ingerenza delle sfere confessionali nella mia esistenza!

Accidenti! Non è possibile che, da una parte, si voglia obbligare ad una scelta di “vita” o di “morte” anche a chi non condivide i dettami di quella  filosofia morale, (perché la religione altro non è che questo,) e dall’altra si lotti per la supremazia di una o di un’altra confessione, con assurde pretese di verità assoluta ed incontrovertibile!

Non sono mai stata capace di far parte di un gregge, perché mi riesce molto meglio ruggire che belare, quindi non voglio imposizioni di alcun genere, sarà la mia sensibilità a scegliere e la mia volontà a prevalere per quanto riguarda la mia persona, e m’infastidisce molto che qualcuno mi etichetti e mi spedisca in un calderone che non mi appartiene.31ebe622040ad262023fb2965dbb7682.jpg

Guardando tutto dall’ottica del Maiale, onnivoro come gli umani, penso che quanto sta avvenendo sia soltanto un escmotage per creare un’onda e cavalcarla, visto che ormai nel mondo dei politici il buongusto e la liceità sono parole che non hanno più alcun senso.

P. S. :  Quale sarà la sensazione dei mussulmani che vivono in un paese il cui Presidente del consiglio viene soprannominato “Mortadella”?

PORC-DAYultima modifica: 2007-09-14T19:14:55+00:00da serenity48
Reposta per primo quest’articolo

18 pensieri su “PORC-DAY

  1. In Italia ormai la serietà non è più di casa. Stiamo diventando ridicoli davanti agli occhi del mondo intero.
    Un saluto e buon fine settimana da Gabry

  2. In Italia ormai la serietà non è più di casa. Stiamo diventando ridicoli davanti agli occhi del mondo intero.
    Un saluto e buon fine settimana da Gabry

  3. Si dovrebbe fare il porc-day in questo periodo che è in corso il ramadam, per vedere le reazioni dei mussulmani.

    Ciao Anna, buon fine settimana da Giuseppe.

  4. Ciao Anna. Come il mio blog testimonia, io sono un bricoleur nell’anima e sono veramente pochissimi i lavori che non abbia fatto io. Non solo per l’ovvio risparmio.

    Calderoli possiede tratti somatici tali da fare ricredere chiunque non abbia fede nella fisiognomica.

    Un caro saluto.

  5. Una speranza è un bellissimo regalo, soprattutto questa che mi hai donato tu. Non mi manca poi tantissimo alla pensione e, in quell’ottica, alcuni dei miei sogni hanno già cominciato a decollare. Se qualcuno di loro si avvererà, mi ricorderò di te e ti manderò un grazie col pensiero…sono del nord, la carne di maiale l’ho sempre mangiata e continuerò a farlo, anche perchè l’ho sempre trovata molto saporita 🙂

  6. Certo che voglio la ricetta! Non puoi neanche immaginare quanto vorrei parlare su questo argomento…e forse uno di questi giorni, se mi torna la voglia di scrivere, lo leggerai…!
    Baciotti. patty

  7. oltre tutto il maiale è un animale molto affettuoso, alla pari di un cane ed è altrettanto suscettibile se gli si tocca il padrone o il proprio territorio, ma leggiti qualcosa di mio sul v-day della settimana scorsa….

    saluti fabri

  8. Non ti meravigliare se non commento il tuo blog, in qusto periodo ho altro cui pensare e cioè il mio matrimonio con la Pat. Mille cose, le ultime per poi cominciare da un “si” pronunciato davanti a Dio e a noi un’avventura che speriamo sia per tutta la vita. Siamo felici, inutili nasconderlo e io ancora di più visto che ho trovato una persona, che ritengo semplicemente stupenda, che mi ama.
    Sei una delle persone, o meglio una delle poche persone che stimo nel mondo del blog, sei spontanea, piena di brio e piena di sentimento.
    Un bacio e un abbraccio forte, Andrea

  9. Cosa vi siete messe in testa te e Patty? Di farmi crepare d’invidia? Il liquirino alla genziana, quello all’arancia, magari sai fare anche il limoncello ;-)) Dai passa ricetta, che io cucino bene, ma liquirini e marmellate non le ho mai fatti. E sapessi come invidio le amiche che ci riescono e pure bene. :-(( Baciotto Ros

  10. ahahaha, il tuo “piccola disperata” non sai quanto mi ha fatto ridere, vedi che basta tanto poco, anche una semplice frase buttata li? Sarà forse che la “piccola disperata” nella realtà ama l’allegria e l’ironia e qui invece la fanno inc…..e da morire? O sarà che il “piccola” mi ha ringalluzzita tutta, mettendomi il buonumore ? Anche il tuo quaderno di ricette mi ha fatto sorridere (di tenerezza però ) bellissimo avere il quaderno della mamma, zia, nonna…da conservare come una reliquia, lo credo bene.Si,si, passa le ricette a Patty o a me direttamente, come vuoi tu, tranquilla..E vediamo se alla mia età riuscirò a fare il mio primo liquirino ;-)) Sai che sono astemia? Ma amo troppo fare queste cosine qui…Sono pazza lo sò..Baciooooo Ros

  11. ahahahaha, mi fai morire 🙂 Dai Anna, che c’hai i capelli rossi? Vabbè, lo ammetto, questa è penosa:-))) devi cercare di essere più dolce e vedere il lato romantico dell’autunno…fermaaaaaaaaaaaaaaaa, ok, ok, me ne vado, ma tu tieni giù il rastrello!!!! :-))))

  12. La religione,cosi come la politica,non è solo l’elenco di regole e valori. A mio vedere,e non intendo imporlo a nessuno, la religione aggrega le persone che sono accomunate anche da vincoli di razza,territorio e cultura. le guerre sante,lanciate da una o l’altra parte,non sono mai state (e mai lo saranno) guerre di religione;territori,denaro e potere sono sempre stati il loro motivo.Non ti scandalizzare se poche persone hanno urlato contro il Calderoli,è la faccia sporca dei loro cuori puliti.Spero di non aver fatto confusione e di non essere uscito troppo dal tema.Ciao

I commenti sono chiusi.